Allarme per i clienti Postepay: ecco cosa sta succedendo

Ebbene si, sono in arrivo delle brutte notizie per tanti cittadini italiani che sono in possesso di una carta PostePay, non si riesce proprio a star tranquilli un attimo in quanto anche i clienti di Poste Italiane possono incorrere in spiacevolissimi problematiche. No, non stiamo parlando della sparizione degli sportelli ATM generali perché quelli di Poste Italiane non stanno scomparendo.

Vediamo che essi stanno soltanto chiudendo al termine della giornata lavorativa delle filiali e comunque stiamo parliamo soltanto di alcuni di questi, ovvero di quelli più vecchi e certamente meno sicuri. L’azienda sta infatti cercando, in questo modo, di tutelare i suoi clienti in modo fino da sostituirli piano piano con nuovi dispositivi. In questo articolo, però, quello su cui ci vogliamo focalizzare è ben altro e riguarda delle problematiche molto più serie.

Sono state ricevute delle segnalazioni di clienti che stanno riscontrando un azzeramento dei propri conti correnti. Questo incute molta paura e terrore in essi dato che si tratta di vere e proprie truffe che sono legate a queste carte. A tal proposito, vogliamo allora mettervi in guardia, in quanto i raggiri stanno accadendo molto di frequente.

Allerta Postepay: che cosa sta accadendo?

Sappiamo bene che i truffatori non smettono mai di lavorare e anzi sono sempre all’opera per raggiungere il loro obiettivo principale ovvero quello di compiere raggiri per giovarne quanto di più. Ma quali sono i metodi più utilizzati da questi criminali? Il primo è certamente la clonazione delle carte.

Questa pratica criminale, avviene all’interno degli sportelli Postamat: vengono installati al loro interno degli skimmer, cioè dei piccolissimi dispositivi che sono in grado di clonare la carta oltre di individuare il Pin della stessa. Una volta che riescono ad entrare in possesso di tutti i dati, ecco che i truffatori possono agire con il nome e per conto degli utenti truffati andando ad effettuare varie transazioni ed acquisti fino all’esaurimento del conto.

Sono molto utilizzati anche le mail e gli sms e qui citiamo le truffe di phishing e smishing: questi termini sono la stessa cosa e quello che cambia è esclusivamente lo strumento per metterle in pratica. L’utente riceve un messaggio da parte di PostePay con carattere di urgenza che lo informa della presenza di problemi con il conto o la carta e di conseguenza con i soldi dello stesso.

Le vittime, per risolvere tale problema sono invitate a cliccare sul link in allegato ma una volta fatto si viene indirizzati verso un sito in cui inserire i dati personali e quelli della carta. Fate bene attenzione a non cliccare mai su alcun link perché è in questo modo che i criminali si impossesseranno dei vostri dati ed agiranno completamente indisturbati, rubando tutto.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy