Attenzione ad usare il Telepass in queste strade: ecco dove

Se dite di no alla lunghe code e alle perdite di tempo allora con molta probabilità avete già detto di si al famoso strumento che ha migliorato la vita di milioni e milioni di persone. Con il “Telepass” si può finalmente dare il via libera ai caselli autostradali: zero attese, nessuna monetina da cercare, nessun bancomat nell’apposito spazio e zero noie.

Forse non lo sapete ma il primo prototipo di Telepass risale all’anno 1986 e l’idea è stata studiata ed elaborata da due progettisti che all’epoca avevano appena 25 anni. Per quanto riguarda la prima installazione, invece, risale al 1989 per opera della Società delle Autostrade, che poi in seguito un iniziale test sfruttò la vetrina dei Mondiali di Calcio per poi espandere tutti i suoi dispositivi.

Dopo un periodo di circa 30 anni possiamo benissimo notare che il Telepass è presente su qualsiasi tipo di arteria autostradale italiana e si tratta di un successo davvero straordinario. Tutto così semplice? Beh, quasi. In realtà è il caso di prestare non poca attenzione all’utilizzo del Telepass dato che un certo errore potrebbe costare un raddoppio del pedaggio con pesanti conseguenze sul nostro portafoglio e sul nostro tempo.

Utilizzo del Telepass: ecco le informazioni

In questo caso in cui tutto ci sembra automatico è il caso di informarsi per prendere coscienza delle situazioni in cui potremmo ritrovarci. La funzione principale del Telepass è quella di riconoscere l’impianto che è installato grazie all’avvicinamento del veicolo e a delle onde trasmissive. Il casello riceve subito l’input positivo e la sbarra effettua il comando del via libera.

Ma qual è il luogo più adatto e corretto dove posizionare il Telepass? Il miglior punto in cui collocarlo è al centro dello specchietto retrovisore ovvero all’interno dell’abitacolo: in questa posizione non ci sono degli ostacoli ed è garantita la giusta esposizione verso tutti i sensori. E’ senza dubbio un errore tenere in mano il Telepass o magari posizionarlo sul cruscotto dinanzi alle bocchette dell’aria dato che proprio quest’ultima azione potrebbe comportare un invio più difficile dati più difficile da parte del dispositivo creando, così, un’interferenza.

Nella “migliore” delle ipotesi, invece, il casello potrebbe non aprirsi affatto facendoci “soltanto” perdere tempo, ma nel peggiore dei casi l’interferenza potrebbe anche generare una doppia apertura del casello e quindi un doppio pagamento, una cosa che tutti vorrebbero giustamente evitare. Ecco spiegati i motivi per cui diventa opportuno seguire i consigli dei costruttori e posizionare il Telepass nel posto giusto.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy