Canone Rai, novità senza precedenti: ecco il nuovo prezzo per il 2024

Poche cose sono condivise così così tanto come l’astio ed il fastidio del pagare il Canone Rai, che è stato confermato in una forma leggermente diversa anche per il 2024, condizione di differenza quasi “obbligatoria” per tutta una serie di  motivazioni, che sono comunque quasi totalmente operanti in merito al fastidio che questa tassa, longeva addirittura più della TV stessa, viene applicata sul possesso dei dispositivi compatibili.

Dopo diversi anni dalle ultime modifiche del Canone Rai, proprio la tassa televisiva sta per essere modificata dall’ultima grande forma di modifica.

L’esecutivo ha infatti anticipato una novità che sarà attivata nel 2024, che renderà probabilmente meno “astioso” il calcolo ed il pagamento del Canone Rai.

Canone Rai, novità senza precedenti: ecco il nuovo prezzo per il 2024

canone rai 2024

Anche se viene chiamato Canone Rai, non è qualcosa di paragonabile ad una struttura simile, ma è una vera e propria forma di imposta, strutturata dallo stato da addirittura quasi un secolo, per tutti i possessori di un apparecchio televisivo in casa.

Infatti oggi come in passato, la regolamentazione che porta al saldo del Canone Rai è concepito proprio sul possesso e non sull’utilizzo di una TV, anche se nella maggior parte dei casi viene associato a quasi ogni contesto familiare in Italia, con alcune eccezioni specifiche.

Attualmente la struttura è quella del 2016, di fatto non modificata fino ad oggi: è stata concepita dal governo Renzi una attuazione della tassa televisiva collegata alla bolletta della luce, ma rateizzata sulla stessa in un importo fisso pari a 90 euro, divisi nella struttura di 9 euro per 10 mesi di fatturazione della fornitura elettrica.

Attraverso questo sistema il Canone Rai ha avuto una efficacia maggiore anche se ancora oggi circa il 65 % opta comunque per non pagare questa imposta, che spesso non viene considerata per quella che è, ossia una tassa obbligatoria, che come ogni forma di imposta può portare ad un pagamento maggiore in relazione al mancato pagamento, in fasi successive.

Dal prossimo anno, quindi dal 1° gennaio 2024 la principale novità sarà legata all’importo che cambierà da 90 euro a 70 euro, in questo modo la pressione sulla cittadinanza sarà minore, e almeno nelle intenzioni, questo potrebbe portare ad una quantità di cittadini che sceglie in “automatico” di saldare l’importo del Canone Rai, che è indispensabile per la quasi totalità del servizio pubblico, ma che viene anche opportunamente tassato di quasi il 20 % dallo Stato stesso.

Le modifiche sono state già rese ufficiosamente note attraverso il Ministero dell’Economia.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy