Argento Sterling 925, quanto vale oggi? Ecco il valore aggiornato

La naturalezza con la quale si è giudicato un elemento chimico come può essere l’argento o anche l’oro, da tempi immemori utilizzati come fattori veri e propri per la costituzione di beni estremamamente popolari, anche se in questo caso sono molti i fattori che incidono e quindi impattano sul valore finale di un pezzo che ne è costituito, come la rarità ed il pregio oltre alla purezza di un elemento di questo tipo. L’argento sterling, affermazione che spesso è accompagnata dalla numerazione 925, identifica una delle forme più comuni, soprattutto in ambiti di gioielleria e proprio per questo un pezzo di argento di questo tipo può essere tranquillamente venduto come una risorsa economica, con un valore che segue quello della variante economica.

Quanto vale oggi l’argento sterling, definito proprio 925 per evidenziarne la quantità di metallo puro su 1000 parti?

La risposta va ottenuta anche sotto il profilo finanziario: questa forma di elemento chimico pur non raggiungendo valori elevati come il platino o l’oro, resta fondamentale.

Argento Sterling 925, quanto vale oggi? Ecco il valore aggiornato

Argento Sterling 925 valore

Soprattutto per la lucentezza, duttilità e capacità di essere lavorato in tantissimo modi, l’argento in senso generale del termine è rimasta una risorsa assolutamente fondamentale anche se oggi numericamente si fa ricorso all’argento soprattutto per applicazioni non economiche non essendo più una risorsa in quanto a rarità e livello di “preziosità” ai primi livelli.  Ma il valore dell’argento resta sostensibilmente alto e soprattutto rimane sotto vari punti di vista unito e legato a quello dell’oro, con il quale mantiene più di qualche similitudine effettiva anche nelle applicazioni che sono addirittura più vaste rispetto al biondo metallo. L’argento forse più famoso è proprio il 925 definito sterling da una particolare quantità e purezza impiegati a lungo per la coniatura delle monete britanniche che ancora oggi in italiano si chiamano per l’appunto sterline.

E’ una lega di metallo pura al 92,5 % quindi esattamente corrispondente al 925 parti di metallo puro su 1000, il resto come spesso accade per le leghe metalliche di valore, è costituito da una quantità minore di metalli non nobili come ad esempio lo stagno o più spesso il rame, per garantire resistenza e duttilità maggiore.

Il valore dell’argento 925 è il risalta come tutta la lega in questione, ed oggi un chilo di argento 925 vale mediamente tra i 450 euro ed i 510 euro, dipende dal compratore ma anche dalla quantità di risorsa che effettivamente viene venduta in un particolare ambito, ad esempio quello al dettaglio oppure all’ingrosso.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy