Trova questi vecchi telefoni cellulari Nokia sei ricco: ecco quale cercare

La telefonia mobile ha fatto passi da gigante, al punto che il termine stesso è considerabile riduttivo sotto vari punti di vista in quanto l’impatto sulle vite della maggior parte di noi hanno avuto dapprima i cellulari tradizionali e poi gli smartphone, che sono in costante evoluzione e miglioramento. I vecchi telefoni cellulari in realtà non sono così “vecchi” se confrontati con altri oggetti del passato in quanto l’ambito tecnologico è un processo rapidissimo di evoluzione, per questo motivo in pochi decenni quello che era avanguardistico diventa obsoleto. Nokia, oggi una differenziata multinazionale, tra gli anni 80 e 2000 è stata una delle principali forme di brand atta a sviluppare cellulari molto apprezzati che hanno avuto un impatto culturale e di diffusione considerevole.

Alcuni dei vecchi cellulari, anche non così antichi hanno “fatto la storia” anche sotto vari punti di vista, e molti di questi diventano oggetti di culto veri e propri.

Non è così raro trovare in qualche vecchia soffitta o altro elemento  simile uno di questi modelli.

Trova questi vecchi telefoni cellulari Nokia sei ricco: ecco quale cercare

vecchi telefoni cellulari Nokia

La telefonia mobile è nata praticamente con lo sviluppo necessario nel rendere elementi come quelli che compongono un telefono tradizionale qualcosa di portatile. Tecnologicamente era già possibile negli ambiti precedenti ma solo con gli anni 70 le prime forme di telefono portatili, di stampo pionieristico hanno fatto la loro comparsa.

Senza andare così lontano, uno dei modelli più rari e raffinati della serie “arte” di Nokia, concepita negli anni 2000, conosciuto come il Nokia 8800 Sapphire, oggi viene venduto usato ma in buone – ottime condizioni per diverse centinaia di euro, mentre un elemento particolarmente ben tenuto di questo telefono che presentava una parte scorrevole molto “cool” e all’avanguardia con tanto di batteria e cavo di ricarica può essere anche venduto per oltre 1200 euro.

Sempre parlando di Nokia, quello che per molti è il primo telefono cellulare vero e proprio ossia il Nokia Mobira Cityman 900, molto diverso da quelli moderni ma più simile ad una ingombrante ricetrasmittente, datato 1987 e che di fatto è oggi un pezzo rarissimo, in grado di valere migliaia di euro se tenuto molto bene, da circa 1000 euro fino a oltre 2500 euro.

Molto più futuristico, a tratti avveniristico il Nokia 9110i è stato secondo molti il primo ripiegabile in assoluto, dal costo importante per i tempi (primi anni 2005) e per questo rivolto soprattutto ad un pubblico facoltoso. Oggi trovarne uno in ottimo stato è difficile, per quello che viene considerato una forma “pionieristica” della serie Galaxy Note, e vale fino a 2000 euro.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy