Prelievi Bancomat, quanto costano veramente nel 2024: ecco la verità

I prelievi al tradizionale sportello ATM, definito spesso semplicemente come “bancomat” sono solo parzialmente qualcosa che appare relativamente incidente, per lo stato italiano, in quanto proprio nel nostro paese continua a palesarsi un’importante percentuale di transizioni che fanno ricorso proprio al contante e che sono qualcosa di assolutamente impattante anche sulla “trasparenza” delle transazioni. I prelievi Bancomat, da intendersi come ogni forma di prelievo senza una particolare esclusione (non sono solo quelli operanti sul circuito omonimo ma qualsiasi che fa uso di ATM bancari o postali), sono regolamentati anche da un costo di commissione che da anni risulta essere al centro di un dibattito minore ma che è diventato sempre più importante: ad oggi i prelievi Bancomat quanto costano davvero, relativamente in questo 2024?

E’ una domanda che potrebbe cambiare presto nella risposta e nel senso diretto in quanto nel prossimo futuro gli sportelli ATM saranno meno, e potrebbero essere rimpiazzati da altre forme di strumento per avere a disposizione contante.

Molto dipenderà da dalle decisioni dei poteri costituenti attraverso un avallo delle banche, attualmente il tema commissioni è ancora relativamente portato alla confusione.

Prelievi Bancomat, quanto costano veramente nel 2024: ecco la verità

prelievi bancomat

Infatti i prelievi allo sportello ATM vanno interpretati in modo specifico e definito dalle banche che decidono in modo relativamente autonomo le tariffe da applicare ai prelievi, solitamente si parla di tariffe che scattano solo quando un correntista che non fa parte della propria forma di gruppo bancario sviluppa un prelievo effettivo presso un proprio sportello (le commissioni non vengono applicate per i propri clienti, generalmente parlando). E con il proliferare di banche che non hanno effettivamente una disposizione di filiali e ATM il concetto dei costi di prelievo si è esteso.

In generale in Italia si applica una commissione “media” per singolo prelievo pari a 49 centesimi di euro, che però è per l’appunto una forma di “media”, provvedimento che è stato considerato non sufficiente anche con la riduzione degli sportelli ATM sul territorio nazionale direttamente da Bancomat SpA che ha chiesto anche all’Antitrust di eliminare questa soglia e permettere alle  singole banche di decidere l’importo a seconda dell’utilizzatore.

La decisione è stata però almeno per ora rigettata, ed il costo medio di un prelievo in Italia anche nel 2024 si aggira tra il  2% e il 4% dell’importo prelevato. Ovviamente riferendosi ad una forma di media, in quanto alcune banche concedono un numero di prelievi gratuiti al mese.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy