Hai trovato questa moneta da 2 euro? Il valore è altissimo! – FOTO

Tradizionalmente esistono delle regole molto definite e specifiche che conferiscono ad alcune monete e banconote un interesse concretamente maggiore rispetto ad altri esemplari e questo è particolarmente evidente sulle monete moderne, quelle che normalmente utilizziamo anche nella vita di tutti i giorni, le più interessanti in alcuni casi sono esattamente quelle che appaiono “normali” come una tradizionale emissione da 2 euro, moneta che però in molti casi appare diversa tra versioni simili.

Questo perchè da circa 20 anni oltre alle emissioni “proprie”, diverse da nazione a nazione, le varie realtà che fanno parte dell’Unione Europea e che costituiscono quella che viene definita Eurozona hanno la possibilità spesso attivata quasi ogni anno di personalizzare alcune monete , sempre da 2 euro con scopi commemorativi.

Sono spesso queste le monete di questo taglio quelle più ricercate, in grado di sviluppare un vero e proprio interesse. Un esempio è quella di cui discuteremo oggi.

Hai trovato questa moneta da 2 euro? Il valore è altissimo! – FOTO

Hai trovato questa moneta da 2 euro? Il valore è altissimo! - FOTO

Al di là di un grosso cambiamento concettuale ed abitudinario, l’euro ha senza dubbio fornito una quantità considerevole di emissioni che fanno uso di un medesimo tipo di “taglio economico” condiviso da oggi 20 nazioni (non considerando quelle “minori”) ma con la già menzionata proprietà di poter modificare uno dei lati delle monete, la differenziazione è molto importante.

Le monete da 2 euro sono quelle più interessanti perchè solo contando quelle commemorative, ad oggi sono verificabili ben oltre 400 tipologie diverse: spesso sono le micronazioni ossia le realtà che hanno una ridotta estensione territoriale ma che godono comunque della possibilità di “dire la propria” dal punto di vista anche economico a garantire le monete più rare. Un esempio è dato da una moneta da 2 euro commemorativa emessa dalla zecca di Roma per la città del Vaticano.

Questa emissione, datata 2009, reca una raffigurazione molto particolare, che fa riferimento all’astronomia e reca la figura della  “Creazione degli Astri” , opera famosa del grande artistaMichelangelo, sullo stesso lato è anche riconoscibile il telescopio di Galileo, un moderno telescopio ed una meridiana, uno strumento antico per misurare il tempo.

Emissione quindi particolare, che come evidente dall’immagine è abbastanza facile da riconoscere ed è mediamente rara, spesso confusa con una normale moneta da 2 euro di una nazione “grande”. Quanto  vale? Un esemplare in buono stato può valere fino a 60 euro, quindi corrispondere ad un valore 30 volte superiore a quello facciale, alcuni pezzi tenuti perfettamente possono anche valere fino a 150 euro come valore massimo!

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy