Oro usato: attenzione, ecco il valore odierno

L’oro resta una delle risorse più importanti in senso assoluto, tenendo conto dell’importanza assoluta in ambito pratico ma anche culturale, essendo soprattutto per la cultura occidentale, un elemento che indica sfarzo, ricchezza e quindi possibilità economica. Non a caso, fin da tempi antichissimi l’oro trova un mercato sempre molto florido essendo mediamente raro e ancora più importante, in grado di essere influente in ambiti molto diversificati, oltre a quello economico, ed anche nel mercato dell’usato l’oro è accettato in praticamente ogni ambito.

Il valore dell’oro si rispecchia quindi anche sull’ambito dell’usato: costituisce un vero e proprio valore aggiunto in tutti i casi per ogni forma di risparmiatore, e negli ultimi anni sembra essere tornato pesantemente in auge in molti contesti.

Quanto vale oggi l’oro usato? La risposta è ovviamente legata al valore dell’oro economico.

Oro usato: attenzione, ecco il valore odierno

oro usato valore

Per oro economico si fa generalmente riferimento alla variante di oro sufficientemente “puro” da essere considerato al pari di una risorsa economica vera e propria: fino a circa un secolo fa molte nazioni facevano ricorso ad economie che seppur diversificate, erano comunque basate sul valore dei metalli preziosi come proprio l’oro sa essere.

Questo significa che in sostanza un pezzo di oro sufficientemente puro poteva essere utilizzato in ambiti economici diretti, oggi la situazione è diversa, ma questa importante risorsa resta fondamentale. L’oro economico viene definito come quello utilizzato per i lingotti, come ad esempio le riserve che si trovano nelle banche centrali delle principali nazioni del mondo.

L’oro usato quasi sempre non costituisce un’unica tipologia di caratura (che costituisce l’unità di “purezza” dell’oro, dove il 24 carati è quello più “ricco”), generalmente in nazioni come l’Italia si indica l’oro usato come quello a 14 carati o 18 carati che sono le varianti sufficientemente rilevanti in ambito finanziario da essere utili per essere vendute o impegnate, a fronte di un valore che è comunque sempre variabile: anche se è considerata una risorsa estremamente  “durevole”, l’oro è legato oggi ad altre risorse simili.

Oggi un grammo d’oro 14 carati può valere più di 32 euro, mentre la variante a 18 carati supera senza grossi problemi circa 40 euro, anche se molto dipende dalle condizioni e dall’effettiva quantità di materiale in vendita.

Negli ultimi il valore dell’oro è ritornato su livelli importanti in alcuni casi addirittura raddoppiando di valore, anche se è difficle effettivamente considerare ed auspicarsi valutazioni come nei secoli passati, quando per l’appunto l’oro era una delle risorse primarie.

POTREBBE INTERESSARTI
Cambia impostazioni privacy