Convocato a Massafra il consiglio comunale

Martedì 17 novembre prossimo in prima convocazione alle 15:45 ed in seconda convocazione per giovedì 19 novembre alle 15:45 al Centro Polivalente Anziani si discuterà l'adozione del PUG, la variazione al bilancio di previsione 2020/2022, il riconoscimento debito fuori bilancio a favore di C.I.S.A. SpA, la messa in sicurezza delle aree a rischio idraulico/idrogeologico

0
38
Consiglio comunale di Massafra: approvato bilancio di previsione
Aula consiliare di Massafra. Riconoscimento editoriale: Massafraviva.it

MASSAFRA – Torna a riunirsi a Massafra la massima assise cittadina. L’appuntamento è fissato in prima convocazione per martedì 17 novembre prossimo alle 15:45 ed in seconda convocazione per giovedì 19 novembre alle 15:45.

Ad ospitare la seduta sarà il Centro Polivalente Anziani di via R. Livatino, 24.

Diversi i punti all’ordine del giorno:

  • Surroga del consigliere Rosa Termite con Enza Castiglia;
  • Surroga del consigliere Rosa Termite con Enza Castiglia;
  • Adozione del Piano Urbanistico Generale (PUG) del Comune di Massafra completo della proposta del rapporto ambientale e della VAS;
  • Variazione al Bilancio di Previsione 2020/2022. Applicazione dell’Avanzo di Amministrazione accertato sulla base del Rendiconto dell’Esercizio 2019;
  • Riconoscimento debito fuori bilancio a favore di C.I.S.A. SpA in esecuzione della sentenza resa dalla corte d’Appello di Roma;
  • Debito fuori bilancio su precetto notificato;
  • Riconoscimento debiti fuori bilancio derivanti da atti di precetto.
  • Approvazione progetto esecutivo “lavori messa in sicurezza vaste aree a rischio idraulico/idrogeologico” – immissione nel canale “Patemisco”.

Di grande importanza dunque la seduta convocata in particolare perché potrebbe essere decisiva per l’adozione del tanto atteso PUG e per chiudere il lodo C.I.S.A.

Non meno rilevante il punto relativo alla variazione del bilancio di previsione, determinante per gli investimenti futuri.

Infine un progetto importante per il territorio: la messa in sicurezza delle aree a rischio idraulico/idrogeologico.

Mariella Eloisia Orlando

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui