MANDURIA – Questa sera, presso il Museo del Primitivo della cantina Produttori di Manduria, a partire dalle ore 17:00, sarà presentata la seconda edizione di “Destinazione Primitivo-Porsche Only”.

L’appuntamento biennale che vede il connubio tra Primitivo e Porsche e quindi cultura del vino come identità di un territorio e cultura motoristica, quale identità di un marchio automobilistico.

L’evento è stato promosso dall’Associazione “Civas – I Delfini” di Taranto e si terrà sabato e domenica, 14 e 15 settembre prossimi.

L’evento vede come soggetto principale il CJVAS i Delfini di Taranto, “club federato ASI, associazione culturale senza fini di lucro”. Nato nel 1990, da un’idea di 7 tarantini appassionati di motorismo ed in particolare di veicoli storici.

Obiettivo di “Destinazione Primitivo-Porsche Only”

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di creare un ponte virtuale tra due diverse civiltà: quella dei Messapi e della Magna Grecia, che hanno in comune la voglia di riscatto dei loro territori. L’evento che mette in risalto l’arte motoristica combinata all’arte enoica, vuole identificare l’orgoglio di un marchio.

Per quello automobilistico rappresenta la storia di “ricerca, di lavoro e di vittorie”, mentre per il Primitivo di Manduria è la storia millenaria di un prodotto che identifica il suo territorio.

Dopo l’edizione 2017 che ha riscosso un grande successo, l’importante manifestazione del territorio ritorna quest’anno con ben 25 equipaggi.

Si ritroveranno sabato prossimo a Manduria all’interno della Cantina Produttori di Manduria.

Da qui, dopo aver fatto tappa al Museo della Civiltà del Primitivo, si recheranno nel centro storico. Si potranno ammirare le bellezze artistiche ed architettoniche, come le prestigiose residenze nobiliari, le antiche chiese e il Parco Archeologico delle Mura Mesaapiche.

Si ripartirà per Matera, la Capitale Europea della Cultura 2019. Verrà visitato il MUSMA e la chiesa di Santa Maria De Idris. A seguire, altra fermata sarà anche la Cripta del Peccato Originale e la Cantina di Casal Dragone.