TARANTO –E’ in corso da lunedì 6 e proseguirà fino a domenica 12 maggio 2019 la Settimana della Sicurezza Stradale, un evento organizzato dall’Onu. Ogni anno le vittime di incidenti stradali sono oltre un milione e spesso a perdere la vita sono soprattutto bambini e ragazzi. Proprio in base a questi dati catastrofici nel 2019 l’ONU ha messo questo tema tra le priorità e l’evento sulla sicurezza stradale quest’anno avrà come tema centrale la “leadership for road safety”.

Obiettivi mirati con la Settimana della Sicurezza Stradale

Secondo l’Onu, una guida politica pronta ad agire tramite campagne mirate sarebbe fondamentale per mettere in atto azioni decisive. Proprio per questo durante la Settimana dell’evento si parlerà della necessità di una leadership più forte per far progredire le norme di sicurezza stradale nei Paesi di tutto il mondo. L’organizzazione propone obiettivi mirati per diminuire entro il 2020 gli incidenti stradali del 50%, incentivando sistemi di trasporto sicuri e sostenibili per tutti entro il 2030.

Evento per sensibilizzare il pubblico

Un altro fattore su cui porrà l’attenzione sarà quello di sensibilizzare il pubblico e fornire una richiesta di normative più precise e chiare sull’argomento. Coinvolgendo governi, fondazioni, agenzie internazionali, ONG, scuole, università, aziende privati darà un’opportunità alla società civile di raccogliere proposte per poter passare ad interventi concreti in modo da salvaguardare meglio la vita delle persone. Tutte le attività di questa settimana saranno volte a focalizzare i pericoli che ogni giorno affrontano le persone sulla strada. Gli interventi concreti basati sui rischi emersi accompagneranno il pacchetto SaveLIVES, contenente gli obiettivi di prestazione globali stabiliti di recente per la sicurezza stradale. Uno degli interventi, ad esempio, è quello di diminuire il transito di mezzi pesanti organizzando trasporti consapevoli.