Arpissima, un weekend imperdibile a Taranto con il mondo dell’arpa

Si terrà a Taranto il prossimo week-end, a partire da venerdì 19 ottobre fino alla sera di domenica 21, l’evento Arpissima, dedicato al magico mondo dell’arpa.

0
685
Arpissima

Un evento straordinario si svolgerà a Taranto a partire da venerdì 19 ottobre fino alla sera di domenica 21: si tratta di Arpissima, un evento che rappresenta un’occasione unica e imperdibile di apprendimento e conoscenza del mondo dell’arpa. Parteciperanno all’evento arpisti locali e internazionali e si terranno masterclass, workshop, esposizioni di strumenti musicali e concerti. La rassegna concertistica itinerante promossa da Salvi Harps è un vero e proprio polo di eccellenza italiano e un punto di riferimento di alto livello per gli arpisti di tutto il mondo.

Arpissima rassegna con tanti eventi

Ogni anno la rassegna prevede eventi in diversi luoghi in Italia e in Europa e per l’anno in corso la tappa è stata Taranto. Arpissima si terrà nel Salone della Provincia ed è patrocinata della Provincia di Taranto e supportata dall’Istituto di Alta Formazione Musicale “G. Paisiello”, dal direttore Gabriele Maggi e dalla docente di arpa Maria Grassi. E’ stata proprio lei a volere fortemente questo evento, per mostrare i giovani talenti e come nel territorio tarantino la passione per l’arpa sia abbastanza florida.

Ingresso gratuito alla rassegna Arpissima

L’ingresso all’evento Arpissima è gratuito e tutti possono partecipare. La manifestazione avrà inizio il pomeriggio di venerdì 19 ottobre e per inaugurare l’evento ci sarà concerto con arpa e chitarra dal titolo “Incontro tra le corde“. Si esibiranno due musicisti tarantini, Susanna Curci, arpista e musicoterapeuta, e Andrea Musci, chitarrista e compositore. Il giorno successivo sarà dedicato per tutta la mattinata all’esposizione degli strumenti musicali Salvi Harps, mentre in serata ci sarà il recital solistico di Remy Van Kesteren, arpista olandese di fama internazionale. L’ultimo giorno della rassegna sarà infine dedicato a una “maratona musicale”, in cui tutti i partecipanti provenienti dai conservatori di tutta Europa potranno esibirsi presentando brani solistici e di musica da camera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui