Escursione nel canyon di Laterza per vivere un’esperienza fantastica

Gruppo escursionistico Puglia Trekking con l'oasi LIPU hanno organizzata una passeggiata lenta nel canyon della suggestiva Gravina.

0
341

LATERZA – Domenica 3 novembre, alle ore 9:30, presso il centro visite della Lipu, in contrada Selva San Vito, si darà il via ad un’escursione nel canyon, attraverso un percorso naturalistico, per vivere un’esperienza imperdibile.

Il gruppo escursionistico Puglia Trekking in collaborazione con l‘Oasi Lipu della Gravina di Laterza, ha organizzato una camminata naturalistica, a cui tutti potranno partecipare. Sarà lenta e in gruppo.

Successo dell prima passeggiata nel canyon di Laterza

Dopo il primo appuntamento dei giorni scorsi che ha avuto un tutto esaurito, si è deciso di ripetere questa fantastica esperienza, per offrire questa imperdibile opportunità a quanti la prima volta non vi hanno potuto partecipare.

Poiché i posti sono limitati è meglio prenotarsi al numero 347 1152492. E’ previsto un contributo di 10,00 euro. Per i tesserati Puglia Trekking la partecipazione è gratuita.

L’iniziativa rientra tra gli itinerari di un gruppo di guide, biologi, speleologi, naturalisti, fotografi, documentaristi che hanno voluto realizzare un genere di turismo diversificato, che si basa su ciò che è ancora da scoprire.

Turismo lento a contatto della natura e lontani dai ritmi serrati della vita quotidiana

Questo progetto nato nel 2017, ha vinto anche un bando indetto da Costa Crociere Foundation. Ha un obbiettivo, quello di rivalutare il territorio seguendo percorsi non ufficiali, ma attraverso i quali si giunge a località di grande interesse storico, naturalistico e geologico.

I partecipanti dovranno seguire un percorso lungo 4 chilometri che non presenta grosse difficoltà tecniche anche se in alcuni tratti si possono incontrare dei dislivelli leggermente impegnativi.

L’andatura di ciascun partecipante sarà lenta e tutti dovranno camminare insieme e allo stesso passo regolare.

Canyon experience prevede il cammino lento condotto dal ritmo del proprio respiro. Questa esperienza deve servire a ciascuno per conoscere e amare il territorio. Non solo, vuole aiutare a distogliere la mente dai ritmi frenetici della vita quotidiana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui