Festa a San Vito per i 150 anni del Faro

Emblema della città di Taranto che segna l'importante legame con la Marina Militare.

0
661
Taranto festeggia i 150 anni del Faro
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook / Pro Loco Capo SAN VITO Taranto.

TARANTO – Il 16 aprile presso l’aula Magna delle Scuole Sottufficiali della Marina Militare, saranno festeggiati i 150 anni del Faro di San Vito, uno dei massimi emblemi della città Dei Due Mari.

L’iniziativa è promossa dalla Marina Militare in collaborazione con il Comune di Taranto, il Politecnico di Bari, il Liceo Aristosseno, la Pro Loco di San Vito, l’International propeller Club e l’Istituto Comprensivo di San Vito, Renato Frascolla.

In occasione dei festeggiamenti, sarà presentato il quinto volume della collana “I fari dell’Adriatico” e in  particolare sarà illustrata la collana “Taranto, i fari gemelli di San Vito e San Paolo”.

Il Faro di San Vito, da sempre è stato un punto di riferimento per i pescatori e i marinai. La sua luce illumina il mare nella notte, dando un’immagine suggestiva dell’ambiente circostante.

E’ costituito da una torre bianca di forma cilindrica ed emerge da un fabbricato a due piani, ricoperto a terrazza. Il Faro si erge verso il cielo e si vede anche a distanza.

Nel corso dei festeggiamenti dei suoi 150 anni di vita, ci sarà molta partecipazione degli studenti dell’Istituto Frascolla che intratterranno gli intervenuti con un momento musicale.

A seguire, ci saranno i saluti istituzionali dell’Ammiraglio Onofrio Lattarulo, presidente onorario della Pro Loco Capo San Vito e dell’ammiraglio di divisione, comandante Marittimo Sud, Salvatore Vitiello.

Saranno presenti anche Michele Conte, presidente dell’associazione The International propeller Club port of Taras e la professoressa Falcone dirigente scolastica dell’Istituto Frascolla.

L’introduzione ai temi di cui si parlerà, sarà a cura dell’avvocato Ylenia Gallo, presidente della Pro Loco di Capo San Vito.

Interverranno Nicola martinelli e Giuseppe Carlone del Poplitecnico di Bari, l’ingegner Francesco Rotondo che tratterà del piano integrato di rigenerazione urbana di Capo San Vito Lama Talsano.

Presenti anche l’architetto Ubaldo Occhinegro, assessore all’Urbanistica di Taranto, il professor Salvatore Marco, presidente del Liceo ginnasio Aristosseno e Marcello Carrozzo fondatore del progetto sociale Masseria Urbana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui