GROTTAGLIE – Dal 15 al 18 aprile a Verona, nel corso della 52a edizione del Vinitaly saranno le ceramiche da vino le protagoniste dell’evento, dedicato all’eccellenza del territorio pugliese.

Si chiamano quartaredde, tiedde, pignate, tieste e sono il risultato di un lavoro certosino dell’arte ceramica che si tramanda da generazioni.

Queste ceramiche finemente decorate con colori piacevolmente mescolati, diventano da vino e da cottura e nelle case del sud sono poste in bella vista e costituiscono parte dell’arredo in cucina e in altri punti della casa.

Ogni anno, nel mese di luglio, si festeggiano in “Vino e Musica”, la grande kermesse tra musica, vino e terracotte che si ripete oramai da ben nove anni, nell’antico quartiere delle ceramiche di Grottaglie.

A partire dal 15 aprile sarà allestito il padiglione della Puglia, dove si racconterà la storia di un territorio con il lavoro artigianale portato avanti nel tempo dalle famiglie pugliesi che tramandano di padre in figlio l’arte della ceramica.

Si potrà ammirare la collezione storica del maestro ceramista Cosimo Vestita, curata da Sistema Museo.

Nella giornata del 16 aprile ci saranno due appuntamenti che coinvolgeranno i visitatori sull’importante patrimonio storico.

Alle ore 11:00, Intersezioni, la Regione Puglia, il Comune di Grottaglie, in collaborazione con Confagricoltura Taranto, Gal Magna Grecia, Slow Food Grottaglie «Vigne e Ceramiche», Sistema Museo, Qiblì, presenteranno la IX Edizione di Vino è Musica.

Questo evento, nel corso degli anni ha ospitato oltre 50 botteghe artigiane, più di 100 aziende vitivinicole, 40 chef e 80 gruppi musicali appartenenti al territorio pugliese.

Verranno trattati argomenti inerenti il territorio e il turismo enogastromico in Puglia.

In questo importante evento, la Regione Puglia offrirà ai visitatori l’opportunità di degustare i vini, eccellenza del territorio proposti dalle aziende pugliesi e apprezzare i piatti preparati all’interno delle ceramiche, in un laboratorio di degustazioni.

La condotta Slow Food di Grottaglie, preparerà piatti della tradizione a cura dello chef Salvatore Carlucci.