Massafra. Villaggio Rupestre Santa Marina riceve la Certificazione Herity

Grande riconoscimento al sito di Massafra grazie all'iniziativa del Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte”.

0
501
Massafra. Villaggio Rupestre Santa Marina riceve la Certificazione Herity
foto di Vernice

Nel corso di una serata all’insegna del divertimento e della convivialità, il Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” ha raggiunto un grande obiettivo.

Qualche giorno fa, all’interno della splendida Masseria La Brunetta, partner dell’evento, è stato organizzato un concerto di beneficenza, con il fine di assegnare la prestigiosa “Certificazione Herity International”  al villaggio rupestre di Santa Marina sito a Massafra.

Per gli amanti del territorio e delle sue bellezze storiche e culturali, il riconoscimento è arrivato.

Il concerto organizzato a fine benefico ha dato i suoi frutti. L’iniziativa è stata apprezzata da quanti sono intervenuti e “Suoni del Mediterraneo”, può ritenersi soddisfatto.

L’evento è stato organizzato da diverse associazioni che hanno lavorato assieme per la sua riuscita. Per questo bisogna ringraziare il Club service massafrese, Leo Club, la Confcommercio Massafra e Taranto e il B&B associati Massafra.

Ancora, la Società agricola Le Grotte di Sileno Castellaneta, Il Ritrovo degli Ostinati, Tuapulia Food, Bioalchemilla Food e Crazy Fruit.

Ha presentato la serata, la Dottoressa Mina Castronovi, Presidente del Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte”, la quale ha evidenziato l’importanza di questo importante riconoscimento. Questa volta è stato assegnato al Villaggio Rupestre Santa Marina. 

Già un altro sito è stato meritevole di questa certificazione e stiamo parlando dell’  insediamento rupestre di Petruscio sito a Mottola.

L’evento si è svolto nella lussureggiante Masseria La Brunetta. Ha riscosso un notevole successo, anche grazie allo splendido concerto dei “Suoni del Mediterraneo”. Ha allietato la serata con la soavità delle musiche che si sono alternate dal classico al moderno.

Ricordiamo i nomi dei musicisti che meritano il nostro plauso. Sono Francesco Greco al violino, Antonio Cascarano al basso, Pierluigi Orsini alle tastiere. Mino Inglese alla batteria e Fabio Petruzzi alla chitarra che si sono esibiti anche in loro composizioni originali.

Ci auguriamo che altre certificazioni vengano assegnate. Intanto il Club service continua nel suo impegno per la valorizzazione del territorio.

Herity è un organismo internazionale che non ha nessuno scopo di lucro e si occupa di valutare la qualità del patrimonio culturale a fini turistici.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui