TARANTO – Non poteva fare a meno di cantare anche a cappella la regina del rock che per la gioia degli intervenuti ha intonato il celebre brano “Because the night”.

Nella giornata di ieri, in occasione dell’incontro con l’autore, un bagno di folla ha accolto la celebre cantante rock, questa sera concerto nel main stage della Rotonda del Lungomare.

La cantautrice, ma anche poetessa è stata una figura rivoluzionaria nel rock degli anni settanta. Fra le grandi protagoniste del proto-punk e della New wave.

Con il carisma che la contraddistingue ha intrattenuto un pubblico caloroso che ha ascoltato le sue parole. Ha parlato della sua celebre carriera, ma anche della sua vita personale e dei figli che collaborano con lei.

A Taranto sono stati dei giorni molto coinvolgenti in occasione del Medimex 2019 che si è tenuto dal 5 al 9 giugno e che ha visto l’intervento di molti ospiti.

Le iniziative hanno animato la città e sono intervenuti diversi artisti anche di fama internazionale, come Gallanger, Cigarettes After Sex, Editors. Molto atteso era l’arrivo di Patti Smith e non ha deluso le attese.

Nel tempo trascorso con il pubblico attento, la cantautrice e artista statunitense, soprannominata la ”sacerdotessa maudite del rock”, ha parlato anche di inquinamento, comprendendo la posizione difficile in cui i tarantini si trovano e dimostrando loro tutta la sua solidarietà. Ha dichiarato: “La nostra generazione ha combinato abbastanza danni. Dobbiamo sperare che i giovani, che i ragazzi prendano in mano la situazione, che facciano qualcosa. Abbiamo un mondo in cui l’inquinamento è molto alto: continuiamo a produrre l’acciaio e accanto coltiviamo le cozze e non è la cosa più sana da fare”.

Nel corso dell’incontro ha raccontato che la figlia è un’attivista ambientale impegnata nella battaglia contro i combustibili fossili.

Parlando della sua grande passione, ha dichiarato che la musica è la più grande arte di condivisione esistente che permette di comunicare con la gente.