MASSAFRA – Da domani, 3 giugno arriverà in città un prezioso indumento che ci riporta all’attentato compiuto nei confronti di Papa Giovanni Paolo II, che lasciò tutto lo mondo con il fiato sospeso.

Il 13 maggio del 1981, in Piazza San Pietro, il Papa venne sparato da alcuni colpi di pistola dal turco Alì Agca.

Da domani e fino al 9 giugno, l’indumento insanguinato, divenuto prezioso, che il Papa indossava, verrà accolto dalla città. Si prevede una grande partecipazione della cittadinanza, grazie al grande amore che Papa Wojtyla ha saputo trasmettere all’umanità intera.

La maglia del Santo Padre che venne sottoposto ad intervento chirurgico, in un primo momento era finita tra le garze operatorie, ma la caposala del Policlinico Gemelli, Anna Stanghellini, la volle conservare come preziosa reliquia e nel 2000, la donò alla Casa Provinciale delle Suore della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, dove è tutt’ora custodita.

Ora è divenuta oggetto di venerazione, considerando la grandezza di Papa Wojtyla e anche della sua beatificazione avvenuta l’1 maggio del 2011. La cappella che la accoglie è divenuta uno dei principali santuari di San Giovanni Paolo II.

L’arrivo della preziosa reliquia nella città di Massafra, sarà un momento di grande preghiera e ciò è stato reso possibile grazie all’interessamento della famiglia Vincenziana che è rappresentata dal Gruppo Volontariato Vincenziano e dalla Gioventù Mariana Vincenziana.

Fino al 9 giugno ci sarà un nutrito programma. Da domani, è previsto l’arrivo della Sacra reliquia alle ore 18:30 con il saluto del sindaco e del vicario generale della Diocesi di Castellaneta Monsignor Fernando Balestra.

Martedì 4 giugno, si darà il via al pellegrinaggio e nel pomeriggio, a partire dalle 18:30 presso il Duomo dell’Immacolata, ci sarà la Celebrazione Eucaristica.

Mercoledì 5 giugno, presso la Chiesa di Sant’Antonio Abate, a partire dalle ore 19:00, si terrà la Veglia Vincenziana con la testimonianza dell’Arciprete di Mottola Don Sario Chiarelli.

Giovedì 6 giugno si celebrerà la Giornata del malato. Presso il Duomo dell’Immacolata, alle ore 19:00, ci sarà la Concelebrazione Eucaristica, presieduta dal Vescovo Emerito di Rrèschen, Albania, Monsignor Cristoforo Palmieri.

Venerdì 7 giugno, presso il Palazzetto dello Sport Giovanni Paolo II, a partire dalle ore 19:00, si incontreranno le associazioni sportive di Massafra e a partire dalle 19:30, ci sarà un incontro presso la sede dell’associazione Forum con la tavola rotonda “La lettera enciclica Evangelium Vitae e la Pastorale della vita” di Papa Giovanni Paolo II.

Sabato 8 giugno, nel Lungovalle Niccolò Andria – Chiesa del Carmine, a partire dalle 16:30 si terrà il Raduno della Giornata Mondiale della Gioventù diocesana. Alle ore 20:00, nei pressi dello stadio Italia, ci sarà la Veglia di Pentecoste presieduta dal Vescovo della Diocesi di Castellaneta Monsignor Claudio Maniago. In questa occasione ci sarà la testimonianza di Suor Letizia Giudici, la suora francescana che fermò l’attentatore di Papa Giovanni Paolo II.

Domenica 9 giugno, avverrà la celebrazione eucaristica di Pentecoste, a partire dalle ore 19:00, nella Chiesa del Duomo dell’Immacolata, presieduta da Monsignor Fernando Balestra.
Questo momento, chiuderà l’importante incontro con la Santa reliquia che rientrerà a Roma.