Il Teatro delle Forche anima l’estate massafrese con due spettacoli

In scena a Massafra due spettacoli teatrali nell'ambito del cartellone "Yes Massafra"

0
72
Alice nel paese delle meraviglie

MASSAFRA – Torna a Massafra, attesa più che mai la rassegna teatrale “La Scena dei Ragazzi” promossa dal Comune e dal Teatro Pubblico Pugliese rientrante del cartellone “Yes Massafra”.

Due spettacoli formati Teatro delle Forche dedicati ai bambini e alle famiglie, andranno in scena a stretto giro.

Domenica 23 agosto 2020, in Piazza Scarano, nel quartiere Gesù Bambino, la compagnia massafrese presenterà “Alice”, spettacolo tratto dalla celebre opera di Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie“.

Protagonisti della scena saranno Giorgio Consoli, Erika Grillo, Ermelinda Nasuto, Fabio Zullino per la regia Giancarlo Luce.

Lo spettacolo affronta i temi della crescita e dello sviluppo individuale della protagonista. Alle logiche assurde e incomprensibili del paese delle meraviglie, Alice contrappone la logica del buon senso.

Alice affronta il suo viaggio interiore confrontandosi con archetipi e con oggetti animati, che le pongono non pochi problemi facendole apparire quel mondo delle fiabe non così semplice come lo si immagina ma molto complesso, nel quale “scegliere” determina la condizione di continuare la propria avventura raggiungendo la parte più profonda di sé.

Martedì 25 agosto 2020 in piazza d’Armi, splendida location incorniciata dal castello Medievale, la compagnia del Teatro delle Forche porterà in scena “MeravigliosaMente”.

MeravigliosaMente

Si tratta di uno spettacolo sull’amicizia e sui numeri ispirato al racconto “L’uomo che sapeva contare” di Malba Tahan.

Protagonisti del palcoscenico saranno Vito Latorre, Giancarlo Luce ed Ermelinda Nasuto per la regia di Giancarlo Luce. I costumi e scene portano la firma di Mariella Putignano mentre gli oggetti di scena quella di Cinzia De Nisco.

Gli organizzatori forniscono qualche anticipazione sullo spettacolo: «Perché uno spettacolo sulla matematica? Perché un giorno, per gioco, ho provato a immaginare come sarebbe stata la mia vita senza la matematica e mi sono accorto che tutto, anche le cose più semplici, sono gestite dai numeri. La matematica è la lingua dell’universo, e chi conosce questo linguaggio può comprendere l’universo. Anche i sentimenti e le emozioni sono variabili ed equazioni che possono essere risolte grazie all’aiuto di questa regina delle discipline, il cui scettro e corona si chiamano creatività e immaginazione. Gli stessi ingredienti che costituiscono l’arte del Teatro. Così è nata l’idea e, in suo soccorso, il meraviglioso racconto di Malba Tahan “L’uomo che sapeva contare” e tanti altri autori che, con i loro testi e studi sulla matematica, mi hanno consentito di allestire lo spettacolo “MeravigliosaMente” in forma di narrazione divertita e divertente sulle proprietà dei numeri, sulle loro combinazioni e sulle creazioni di cui sono capaci. Ma anche e soprattutto di quei sentimenti e valori di cui si fanno portatori, il cui fine ultimo è la ricerca dell’infinito».

L’ingresso sarà consentito a partire dalle 20 mentre l’inizio è previsto alle 20:30. Gli organizzatori fanno sapere che i posti sono limitati, nel rispetto della normativa volta al contrasto della diffusione del contagio da Covid-19 per cui la prenotazione è obbligatoria.

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile consultare il sito internet www.teatrodelleforche.com oppure telefonare al numero 0998801932.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui