TARANTO – La guida “Terra delle Gravine” che verrà presentata il 25 luglio nella masseria Amastuola a Crispiano alle ore 20:00, è un lavoro di fine ricerca condotto dall’autrice e archeologa D’Auria Carmela.

Da diversi anni l’autrice è impegnata in opere per la valorizzazione del territorio. In questa guida si concentra proprio sul territorio della provincia di Taranto dove si trovano le più belle gravine della Puglia. Si parte da Ginosa sino a raggiungere Grottaglie.

Nella guida “Terra delle Gravine” si potrà andare alla scoperta di Ginosa delle sue stradine ciottolate, della sua gravina sino alle spiagge di Marina di Ginosa. Poi raggiunge la città di Castellaneta con i suoi bellissimi canyon e la sua marina con le spiagge accoglienti.

Si arriva poi a Palagianello con le sue case-grotta, Mottola con le Grotte di Dio e il bellissimo centro storico medievale. Nella guida naturalmente non poteva mancare Massafra che offre il più grande patrimonio rupestre di tutte le gravine, Crispiano con le 100 masserie e Statte che invece conserva ancora oggi dei dolmen preistorici, arrivando infine a Grottaglie e sue vie delle ceramiche.