Unomaggio Taranto all’insegna dell’ambiente: gli artisti

Il concerto Unomaggio Taranto sarà all’insegna del green e delle politiche del lavoro: ecco gli artisti presenti.

unomaggio taranto

TARANTO – L’Unomaggio Libero e Pensante di Taranto torna finalmente dopo due anni di sospensione causata dalla pandemia. L’attesissimo evento avrà luogo sullo sfondo del Parco Archeologico delle Mura Greche. La direzione artistica è affidata a Diodato, Roy Paci e Michele Riondino, mentre i conduttori dell’evento saranno Andrea Rivera, Martina Martorano e Serena Tarabini.

L’idea green del Concertone di Taranto

La manifestazione, lo ricordiamo, è completamente autofinanziata ed è stato creato dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, dopo il sequestro degli impianti Ilva avvenuto nel 2012. Il concertone di Taranto sarà dunque una ulteriore occasione per parlare di diritti e politiche del lavoro, all’insegna dell’ambiente e di un orientamento green.

“Sopra e sotto il palco ci si ritrova per una idea comune di rispetto per la vita, di rispetto per l’ambiente, per il pianeta che ci ospita, per la tutela dei diritti umani e dei lavoratori”, dichiarano i direttori artistici in una nota. “Tutti temi correlati, inscindibili, di cui Taranto è emblema. L’arte, la grande musica, è un fondamentale mezzo di comunicazione che permette di portare il mondo a Taranto, affinché poi Taranto e la sua esperienza possano essere portate in giro per il mondo”.

Gli artisti presenti

Apriranno il concerto 4 band emergenti emerse dal contest Destinazione Unomaggio, nonché Francesco Lettieri, che ha vinto il contest Musica Contro Le Mafie.

Numerosi gli artisti presenti che si alterneranno sul palco. In ordine alfabetico: 99 Posse, Giovanni Caccamo, Fabio Celenza, Cosmo, Calibro 35, Cor Veleno con I Tre Ragazzi Morti, Don Ciccio African Party, Ditonellapiaga, Eugenio in via di Gioia, Francesco Forni, Gaia, Med Free Orkestra con Fabrizio Bosso e Chiara Galiazzo, Melancholia, Ermal Meta, Gianni Morandi, Erica Mou, N.A.I.P., Andrea Pennacchi, Terraross, The Niro, The Zen Circus, Giovanni Truppi, Margherita Vicario.