A Brindisi il convegno Una mamma per Amica dedicato all’autismo

Si svolgerà a Brindisi il 25 novembre l’evento Una mamma per Amica dedicato all’autismo, promosso dall’Associazione dei bambini autistici Il bene che ti voglio.

0
477
una mamma per amica
Fonte web: pinterest

BRINDISI – Si terrà il 25 novembre a Brindisi l’evento Una mamma per Amica dedicato all’autismo, promosso dall’Associazione dei bambini autistici Il bene che ti voglio. L’associazione è una nuova realtà Impresa Mamma e l’associazione Med project, Ente di progettazione sociale che ha collaborato per organizzare un convegno dal titolo “Una mamma per Amica-emarginazione nell’autismo”. Ad ospitare questa bellissima iniziativa sarà la sala Universitaria di Palazzo Granafei Nervegna.

Una mamma per Amica iniziativa per le mamme dei bimbi autistici

L’iniziativa Una mamma per Amica ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’autismo, un argomento molto delicato che vuole rivolgere una particolare attenzione alle mamme dei bimbi autistici, prese a combattere con i loro figlioli e spesso stanche e arrabbiate per le poche cose che si fanno nei loro confronti.

Queste mamme spesso hanno anche difficoltà nel rapportarsi con le altre mamme e tante volte si chiudono in loro stesse crogiolandosi nel loro dolore. Questo progetto nasce proprio con l’intento di intervenire per sostenere tutte le mamme che vivono questa situazione particolare.

Attraverso la realizzazione di un programma di inclusione sociale della mamma del bimbo autistico il progetto prevede diverse attività di coinvolgimento e di integrazione con le altre mamme.

Una mamma per Amica iniziativa lodevole

Ad occuparsi della elaborazione del progetto Una mamma per Amica sarà Ente Med Project, mentre Impresa Mamma provvederà a metterlo in pratica grazie al prezioso supporto di tantissimi professionisti qualificati e di elevato livello.

Grande soddisfazione hanno espresso l’Avv. Francesca Bottazzi ( Pres. Impresa Mamma) l’Avv. Alessandra Cuppone (Pres. Med Project) ed il Dott. Alessandro Cazzato (Pres. “Il bene che ti voglio”), che hanno fatto tanto per portare avanti questo progetto, sostenuti dall’entusiasmo di coloro che hanno preso parte a questa lodevole iniziativa.

Al convegno ci saranno alcuni ospiti tra cui la scrittrice Teresa Antonacci, l’attore/doppiatore Marco Vivio testimonial del progetto e la psicologa e psicolinguista Anna Lerna.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui