MASSAFRA – Il cantautore Daniele Di Maglie, per la stagione 2018/19 “Légami”, a cura del Teatro delle Forche, presenta La Mia Parte Peggiore, terzo album in carriera, edito da Digressione Music. L’album contiene undici composizioni originali che nel complesso rappresentano una raccolta di storie, ricordi, esperienze personali, riflessioni cantate con voce diretta ed intensa, in cui emerge la maturazione completa del suo songwriting.

Opinione di Fabrizio Versienti su La Mia Parte Peggiore

Nelle note di copertina il giornalista Fabrizio Versienti scrive su “La Mia Parte Peggiore” che la prima cosa che colpisce è il tono, intimo, malinconico e un po’ dolente, ma anche fiero e incazzato. Secondo il giornalista, è evidente l’atteggiamento di chi vorrebbe congedarsi da ciò che non va e vorrebbe voltare pagina, andando per la sua strada senza compromessi. Per il giornalista l’album è un concentrato di risentimenti, ricordi, rabbia, tenuti insieme da una voce precisa e dritta, che nel tempo ha imparato a dare il giusto peso alle parole, togliendo la fretta e l’enfasi. Durante l’ascolto tutto ciò emerge pienamente e brano dopo brano si tocca quasi con mano la creatività del cantautore tarantino.

Chi è Daniele Di Maglie

Cantautore, scrittore, educatore, Daniele Di Maglie è laureato in Scienze Politiche, ha composto dischi, scritto libri e ha alle spalle una serie di concerti in tutta Italia, ma vanta anche premi e riconoscimenti artistici, in particolare: Suoni di Vita (Molfetta, 1999), Premio IMAIE “L’altra musica” (Roma, 2000), Io Preferisco Cantautore (Bari, 2001), Premio al Miglior Verso “Giardini di Atrebil e molti altri. Da diversi anni lavora come educatore in un Centro Diurno per diversamente abili e si occupa anche di attività laboratoriali strutturate sul “medium” artistico. Dopo l’esordio discografico “Non so più che cosa scrivo” per Nud/Il cavallo giallo, nel 2014 ha dato alle stampe per Digressione Music. Il concerto si terrà a Massafra mercoledì 7 novembre 2018.

Locandina: La mia parte peggiore
Locandina: La mia parte peggiore