ITALIA – E’ stato un percorso molto faticoso, ma Fabio Camilli ormai 57enne, ha vinto, perché adesso tutti devono sapere che è proprio figlio di Domenico Modugno.

Volto ormai noto da tempo sia a teatro che in tv dove ha interpretato dei ruoli in famose serie televisive come Don Matteo e Distretto di Polizia, è conosciuto da tutti come Fabio Camilli, anche se in realtà dovrebbe chiamarsi Modugno.

Per questo diritto, Fabio Camilli ha dovuto fare una lunga battaglia legale, che non credeva sarebbe durata tutti questi anni. Solitamente per un procedimento di riconoscimento di paternità occorrono all’incirca 5 anni. Forse, questo è il primo caso che abbia richiesto ben 18 anni.

Camilli è figlio di Domenico Modugno e della ballerina, coreografa e regista triestina Maurizia Calì.

Il grande Domenico Modugno, artista poliedrico, considerato uno dei padri della canzone italiana, ha avuto una relazione sentimentale con Maurizia Calì, citata nel famoso brano dal titolo “Pasqualino Marajà” che si innamorò della principessa indiana Kalì.

Domenico Modugno di Polignano a Mare, è stato sposato con Franca Gandolfi con cui ha avuto tre figli: Massimo, Marcello e Marco. Anche Fabio è suo figlio.

Fabio Camilli scopre che suo padre non è quello che lui credeva.

Fabio lo definisce un percorso ad ostacoli quello che ha dovuto passare per raggiungere questo obiettivo. Anni fa scoprì la verità per puro caso.

Fabio nato il 10 agosto 1962 era amico di Marcello Modugno, poiché frequentavano gli stessi ambienti, e per un periodo di tempo ebbe un relazione con una ragazza che poi si fidanzò con Marcello.

Un giorno le confidò che l’amico Fabio era in realtà suo fratello, ma le chiese di mantenere il segreto. Dopo un po’ di tempo, però, la donna svelò il segreto a Fabio che ne rimase sconvolto.

Suo padre non era, quindi, Romano Camilli, ingegnere, amico di Garinei e Giovannini, che si occupava delle relazioni pubbliche del Teatro Sistina e dove la madre lavorava come coreografa.

Maurizia Calì conobbe Domenico Modugno durante le riprese di “Rinaldo in campo”.
Fabio dichiara che con Marcello, che è il terzo figlio di Modugno, frequentava gli ambienti dello spettacolo e molti facevano notare la somiglianza tra i due, ma poi tutto finiva in una risata.

Non avrebbe mai potuto pensare che quello che per 30 anni riteneva fosse il padre, in realtà non lo era. Non riusciva a crederci, ma la cosa più sconvolgente è stata scoprire che molti sapevano già la verità, anche i figli legittimi.

Per anni i suoi rapporti divennero tesi con la madre perché ha sempre negato di avere avuto una relazione con il grande artista, Fabio ne parlò a Marcello e lui rispose che contava di più l’amicizia che li legava.

Poi, invece, le cose sono cambiate dopo la pubblicazione di un articolo del 2001, sul Foglio, dove Fabio Camilli raccontava la sua storia.