L’autrice Maira Francavilla di Massafra al Salone del libro di Torino

Ha presentato la silloge "Fino a Capo Nord con un lembo di carta".

0
126

MASSAFRA – Domenica 12 maggio, presso lo stand Umbria Editoria, l’autrice massafrese Maira Francavilla, ha presentato la sua prima silloge di poesie intitolata “Fino a Capo Nord con un lembo di carta” edita da Bertoni.

L’autrice nello spiegare la sua opera la definisce “una raccolta di poesie, un viaggio di versi”.
Si esprime così: ” E’ una sorta di smarrimento dove la poesia sostituisce le mappe stradali e le app… È un sogno salvifico che aiuta il poeta a ritrovarsi e conduce il lettore, prima a librarsi in volo verso mete incantate e sconosciute, quindi a planare in quegli stessi luoghi che riempiono lo spirito”.

E’ stato davvero un salto di qualità per l’autrice massafrese che ha avuto occasione di farsi conoscere da un pubblico molto vasto.

Maira Francavilla in questi anni ha partecipato a diversi concorsi di poesia e dal 2016, fa parte di un importante progetto che condivide con un gruppo di amici accomunati dalla passione per la lettura.

Si chiama “Librierranti-Il baratto dei libri” il progetto che nel settembre 2017, ha dato vita ad un’associazione culturale.

La sua ultima fatica è già stata presentata a Massafra, presso la Biblioteca Comunale Paolo Catucci a dicembre del 2018, nel corso di una rassegna letteraria che la stessa biblioteca ha organizzato in collaborazione con la sezione massafrese della FIDAPA, l’Università Popolare delle Gravine Ioniche ed il Teatro delle Forche.

L’autrice massafrese ora vola alto, con la presentazione dell’opera in un contesto così importante come quello del Salone del Libro di Torino.