Per il 2019 è stato assegnato l’ambito Premio Nobel per la letteratura all’austriaco Peter Handke. Per il 2018 alla polacca Olga Tokarczuk.

L’Accademia ha ritenuto il vincitore del Nobel 2019, uno degli scrittori più influenti in Europa dalla fine del secondo dopoguerra.

Nella motivazione si parla del suo “lavoro influente che con ingegnosità linguistica ha esplorato la periferia e la specificità dell’esperienza umana”.

La caratteristica principale dell’arte di Peter Handke è l’attenzione che ripone sui paesaggi e sulle componenti materiali del mondo che lo circonda. Questa peculiarità dell’artista si è sviluppata grazie a materie come il cinema e la pittura, che sono sono stati per lui fonte di ispirazione.

Premio Nobel 2018 per la Letteratura a Olga Tokarczuk

Quest’anno, l’Accademia di Stoccolma ha assegnato anche il premio Nobel per la letteratura relativo al 2018. E’ stata la polacca Olga Tokarczuk a ricevere il prestigioso riconoscimento.

Lo scorso anno, in seguito ad uno scandalo sessuale che aveva messo in cattiva luce la reputazione dell’istituzione, il riconoscimento non fu assegnato. Per fortuna, dopo una rivisitazione delle sue regole, l’istituzione è tornata attiva.

Per l’autrice polacca, la motivazione dell’Accademia è quella della grande immaginazione narrativa posseduta dalla scrittrice che con passione enciclopedica rappresenta l’attraversamento dei confini come forma di vita.

Olga Tokarczuk è nata a Sulechów in Polonia. Ha iniziato la sua carriera di autrice nel 1993 scrivendo “Podróz ludzi Ksiegi” (Il viaggio del libro-popolo).

La sua fama è arrivata con il suo terzo romanzo “Prawiek i inne czasy” del 1996, tradotto anche in italiano con il titolo “Dio, il tempo, gli uomini e gli angeli”, che ha riscosso un enorme successo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui