TARANTO – Sabato 9 febbraio, nel Salone degli Specchi del Municipio di Taranto, la Comunità Ellenica “Maria Callas” di Taranto ripropone anche quest’anno un grande evento.

La Giornata Mondiale della Lingua Greca

La manifestazione, giunta alla sua 5a Edizione, è stata riconosciuta ufficialmente da una Legge della Repubblica Ellenica.

L’iniziativa che è organizzata, in Puglia e Basilicata, dalla Comunità Ellenica “Maria Callas” di Taranto, viene riproposta con il gradimento dell’Ambasciata di Grecia a Roma e della F.C.C.E.I. (Federazione Confraternite e Comunità Elleniche in Italia).

A questo importante evento vi parteciperanno rappresentanze di Istituti scolastici, i cui alunni presenteranno in sintesi le attività scolastiche svolte, in tema con il programma della manifestazione.

Nel corso della giornata ci sarà un ricco programma a cui parteciperanno relatori di alto livello.

In un comunicato stampa, è stato presentato il programma della manifestazione.

Alle ore 10:00, la mattinata sarà aperta con l’inaugurazione della Giornata Internazionale della Lingua Greca e i saluti delle autorità del Comune di Taranto; i lavori saranno introdotti dall’intervento della Prof. Maria Koutra, Presidente Comunità Ellenica di Taranto, su “Europa Italia Grecia, Radici Comuni”.

Seguiranno le performance e gli interventi degli studenti del Liceo Aristosseno di Taranto sul tema “i Miti siamo noi”, “Medea di Euripide Il Dialogo”, “L’Iliade: Teti e Achille” (1ª e 2ª Sezione I e 1ª A), “Achille e Agamennone” (1ª, 2ª e 3ª Sezione I), “Ettore e Andromaca” (1ª e 2ª I e 1ª A), “Elena” (1ª I), “Priamo Ecuba ed Achille” (1ª e 2ª I).

La Prof Ida Russo, della Associazione Filosofica italiana – Sezione di Taranto, relazionerà su “La Polis e lo spazio pubblico, da Platone a Hannah Arendt”.

In seguito gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Bernalda-Ferrandina illusteranno le attività relative alla Magna Grecia, presentando anche “Naiadi” di Metaponto; la Prof Anna Maria Tassoulis della Comunità Ellenica di Taranto, infine, interverrà su “La grecità di Ugo Foscolo”.

Presso l’Aula magna del Liceo Aristosseno è stata organizzata una manifestazione, coordinata dal dirigente Prof. Salvatore Marzo, con performance e proiezioni multimediali sul tema a cura degli studenti.

Alle ore 17:00, avrà inizio la sessione pomeridiana con il saluto della professoressa Maria Koutra, Presidente della Comunità Ellenica “Maria Callas” di Taranto e da un monologo in greco antico da “Antigone” di Sofocle, recitato da Cristiana Troussa.

I lavori, introdotti dalla professoressa Carmen Galluzzo Motolese, Presidente Club per l’Unesco di Taranto, proseguiranno con la relazione del Prof. Aldo Siciliano, presidente Istituto per la Storia e l’Archeologia della Magna Grecia, su “Atene e Taranto nell’antichità: l’evidenza numismatica”.

In seguito la Dr.ssa Patrizia Gentile, ricercatrice in Topografia antica di Unisalento, e la Dr.ssa Fiorella De Luca, ricercatrice in Topografia antica CNR IBAM, interverranno su “Dinamiche insediative del territorio tarantino nell’Antichità.

Metodologie d’indagine e risultati delle ricerche”, mentre la Dr.ssa Gabriella Capozza, assegnista di ricerca in Italianistica dell’Università di Bari, relazionerà su “Il mito di Medea in Pasolini”.

I lavori saranno conclusi dal Dott. Giuseppe Stea, storico e scrittore, che interverrà su “L’Agon: Dall’Atleta di Taranto alla Freccia del Sud”.