In città vecchia a Taranto si ipotizza l’esistenza di un luogo di culto della comunità ebraica

L'assessore comunale al patrimonio e politiche abitative Francesca Viggiano ha effettuato dei sopralluoghi all'immobile di via San Nicola.

0
83

TARANTO – Si sta seguendo la traccia di una comunità ebraica in città Vecchia, raccogliendo le testimonianze degli anziani residenti. Hanno indicato la presenza di un immobile sul quale ci sta la Stella di Davide.

Gli esperti sono al lavoro per accertare se è vero che vi sia a Taranto una sinagoga. Sul territorio c’è una comunità ebraica, esistente fin dal periodo delle leggi razziali che in italia vigevano in epoca fascista.

Tracce per recuperare una cultura molto forte in città vecchia.

In questi giorni, l’assessore comunale Francesca Viggiano ha effettuato il sopralluogo sull’immobile indicato. Si trova nei pressi di via Cava, alle spalle della Torre dell’Orologio.

Sottolinea che si tratta solo di ipotesi e si pensa che la palazzina possa essere stata un luogo di culto della comunità ebraica che vive nella città vecchia dal 1943.

Dall’esame approfondito fatto negli archivi, c’è qualche traccia che lo possa fare sospettare. Una circolare del 13 settembre del 1943 attesta la presenza di sette persone che nonostante le leggi razziale sono rimaste a Taranto.

Sta collaborando agii studi anche l’ex consigliere comunale ed operatore culturale Nello De Gregorio, il quale afferma che bisogna essere prudenti, e intanto si deve parlare solo di ipotesi.

Stella di Davide o Stella di Keplero?

IL simbolo nell’edificio sottoposto all’esame, potrebbe essere la Stella di Davide, ma anche la stella di Keplero, diffusa nel Barocco Settecentesco. La stessa stella è stata rinvenuta nella ciminiera di un camino nella masseria Solito.

L’assessore Viggiano soffermandosi sulle caratteristiche della palazzina, che da diverso tempo è transennata per motivi di sicurezza, afferma che con il supporto di alcuni accademici, qualora l’ipotesi venisse confermata, si verrebbe a recuperare una cultura molto forte in città vecchia.

La palazzina che necessita di interventi importanti di ristrutturazione, ha in cima una torretta caratterizzata da un piccolo colonnato su cui vi è la stella a sei punte.

Comunità ebraica in possesso di documenti storici importanti

Un’ipotesi accreditata è anche quella che potrebbe trattarsi di un’abitazione adattata a luogo di culto o un luogo di preghiera vero e proprio.

Per maggiori informazioni, si conta di avere un incontro con la referente della comunità ebraica che con la sua collaborazione potrà fare maggiore chiarezza.

Si ritiene che la comunità ebraica possa essere in possesso di documenti storici importanti, in grado di smentire o confermare.