chiesa di S. Andrea degli Armeni

TARANTO – La chiesa di S. Andrea degli Armeni risale al XIV secolo ed è la sola testimonianza di architettura religiosa rinascimentale rimasta nella città di Taranto. Situata nei pressi di via Paisiello, l’edificio religioso si trova nella piccola Piazza Monteoliveto in cui vi sono importanti testimonianze storiche ed architettoniche tra cui anche la presunta casa natale di Paisiello. L’altare in pietra, decorato con rilievi a stucco, è databile tra il Seicento e il Settecento e fu realizzato dalla famiglia degli Albertini. Gli affreschi situati sull’arco trionfale e sull’altare maggiore sono poco visibili a causa del passato di questa chiesa che è stata oggetto di bombardamenti.

Facciata della Chiesa di S. Andrea degli Armeni con quattro lesene

Sull’altare si trovava certamente un’icona, databile al 1525, di cui però non vi è traccia, ad eccezione della cornice in pietra modanata. L’icona probabilmente rappresentava la Vergine e S. Andrea in basso e in alto l’Onnipotente in trono circondato dagli angeli. Sulla facciata della chiesa di S. Andrea degli Armeni si notano quattro lesine ad un solo ordine che inquadrano il portale con timpano su cui è apposta una lapide con su incisa la data di costruzione. La facciata è completata da un rosone e presenta due statue laterali raffiguranti una figura femminile e una maschile la cui interpretazione non è chiara.

Chiesa di S. Andrea degli Armeni a navata unica

Il soffitto della chiesa di S. Andrea degli Armeni presenta una volta lunettata e i muri perimetrali sono realizzati ad opus incertum. Lungo la parete occidentale vi sono due aperture (oggi murate) che in passato consentivano l’accesso ai piani superiori dell’edificio e alla sacrestia. All’interno la chiesa presenta un’unica navata ed è aggregata a un corpo edilizio che in passato era la sagrestia e la canonica. Ad oggi questo edificio è una struttura alberghiera.