GRAN BRETAGNA – Da nuovi studi pubblicati su Plos Medicine grazie ai ricercatori dell’Università Queen Mary in Gran Bretagna, sembra che la dieta mediterranea sia in grado di ridurre la possibilità di diabete gestazionale.

Dieta mediterranea: perfetta per ridurre il rischio di diabete in gravidanza

Durante la gravidanza, spesso è possibile avere il diabete, questa condizione colpisce il 5% delle donne incinte e può avere pericolose conseguenze sia per le donne che per i bambini, come: aborto spontaneo, diabete di tipo 2, ipertensione, macrosomia o ipoglicemia nel neonato.

Lo studio, dell’Università Queen Mary, è stato condotto su oltre 1200 donne in sovrappeso, obese o con valori elevati di grassi nel sangue, che sono stati osservati dalla diciottesima settimana di gravidanza è stato chiesto alle donne di seguire la dieta mediterranea per la metà delle donne e per l’altra metà è stata seguita una dieta classica che seguono solitamente le mamme.

Al termine della gravidanza, le mamme del 1° gruppo, erano aumentate di peso 1,5 kg in meno rispetto alle mamme del 2° gruppo e il rischio di sviluppare diabete risultava per le mamme del 1° gruppo minore del 17,6% contro il 24,9% del secondo gruppo. Dunque, grazie a questo esperimento condotto dai ricercatori dell’Università Queen Mary, è possibile affermare che il regime alimentare migliore da seguire per le donne in gravidanza è un regime povero di zuccheri, con molti vegetali, carne bianca e pesce, legumi, frutta secca e fibre.