Morti improvvise nello sport: le anomalie coronariche

Parliamo di un ragazzino, morto a 15 anni mentre giocava a pallone, per una malformazione coronarica difficile da diagnosticare.

0
129

SALUTE E BENESSERE – L’ultimo caso è quello di un quindicenne che si è accasciato a terra mentre giocava a calcio. Gli esami hanno evidenziato una malformazione al cuore impossibile da evidenziare con i classici esami di routine. Una malformazione coronarica si può osservare solo con esami più approfonditi e solo in caso di un concreto sospetto diagnostico.

2 casi su 10 di morti improvvise nello sport possono riguardare malformazioni coronariche

Le due coronarie principali, quella destra e quella sinistra nascono entrambe dall’aorta e si diramano intorno al cuore per trasportare ossigeno e sangue. Una anomalia può interessare entrambe le coronarie, in caso interessa solo quella destra il rischio è meno grave mentre se interessa la sinistra siamo in presenza di un rischio molto elevato.

In presenza di una malformazione la coronaria che viene definita “deviata” segue un percorso di 4 o 5 cm più lungo e con l’ingrossarsi delle arterie resta strozzata e quindi non garantisce più l’afflusso di sangue al cuore.
Questa particolare deviazione è difficile da riscontrare con gli esami, il segnale di uno svenimento di un ragazzino mentre fa sport è sicuramente preoccupante e deve essere indagato.