TARANTO – Una passeggiata alla scoperta delle antiche corti di Taranto è ideale per conoscere meglio le antiche corti tarantine. Le corti sono forme abitative in cui si svolgevano la vita e le attività quotidiane fino a molto tempo fa e ancora oggi nel centro storico di Taranto la presenza di corti è notevole. Di rilevanza sono la corte in via San Martino, di piazzetta Crocifisso, di vico Carrieri, di vico Galizia, di vico reale, di largo Petino e vico Gigli, di largo Blasi e di vico Civitanova.

Diversi nuclei familiari abitavano spesso nelle antiche corti di Taranto

Per diversi secoli le corti sono state fondamentali nella definizione dell’impianto urbanistico, diventando spazi ideali per la socializzazione e luoghi di lavoro. Osservando le antiche corti di Taranto si può intuire perfettamente come quelle che vi sorgevano all’interno erano dimore umili e semplici, ma anche accoglienti e confortevoli ed erano composte anche da altri locali che si sviluppavano accanto ai piani terreni. Questi locali venivano usati per custodire gli attrezzi per la pesca oppure per trasformare i prodotti da commercializzare. In queste dimore spesso vivevano anche più nuclei familiari e tutto ruotava attorno ad una legge patriarcale che era molto sentita nei pescatori che per buon parte abitavano proprio nelle corti.

Le antiche corti di Taranto luogo di conversazione

Le antiche corti di Taranto erano anche luogo di conversazione e le donne durante le loro faccende erano solite riunirsi per preparare da mangiare e al tempo stesso per chiacchierare. Gli uomini si occupavano di sistemare le reti per la pesca e le nasse e tutto si svolgeva nella perfetta tranquillità, quella che oggi spesso manca anche nelle famiglie più unite.