Carosino. “Peregrinus” di APS Areté con degustazioni e visita a centro storico

Ricco programma di questa sera 6 settembre, con visita al centro storico, degustazioni e spettacolo finale.

0
192
Carosino.
foto di repertorio di wineANDventure

La compagnia teatrale Aretè APS porta in scena la pièce teatrale “Peregrinus” con la regia e i testi di Clara Magazzino e la coreografia di Stefania Frisa.

Lo spettacolo è in latino “peregrinus” è “straniero” e tratterà la tematica dell’immigrazione che stanno vivendo oggi tutti coloro che con i barconi giungono in Italia, sfidando qualunque avversità.

Verrà ricordato quando il problema dell’emigrazione sia tanto vicino a noi, poiché molti italiani hanno dovuto lasciare la propria terra e affrontare un lungo viaggio quando sono andati in Venezuela o in Australia.

Poi si ricorderà quanti giovani oggi sono costretti a fuggire altrove per evitare di rientrare nel folto gruppo dei disoccupati.

L’evento di questa sera non è solo spettacolo che avrà inizio alle ore 20.30, presso le tenute Feudo Croce di Carosino, sede delle Cantine San Giorgio, in Contrada Civitella a circa 3 chilometri da Carosino.

  • Lo spettacolo sarà preceduto da una visita guidata nel centro storico di Carosino, a cura della cooperativa Spirito Salentino, con raduno alle ore 18.45 in piazza Vittorio Emanuele III.
  • Alle 20.00 ci si sposterà, con mezzi propri, nella visita alle tenute Feudo Croce di Carosino, sede delle Cantine San Giorgio, che sarà visitata prima dello spettacolo “Peregrinus”.
  • Alle 21.15, ci sarà una degustazione di vini a cura delle Cantine San Giorgio.

Durante l’evento sarà allestita la mostra fotografica “La buona terra” a cura del laboratorio fotografico del Centro Diurno EPASSS di Grottaglie.

Gli ospiti saranno accolti dagli studenti dell’Istituto Scolastico “Don Milani Pertini” – indirizzo turismo di Grottaglie.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui