Cavatelli freschi al sugo di canocchie ricetta tarantina

I Cavatelli freschi al sugo di canocchie sono un primo piatto tipico pugliese gustosissimo. Ecco la loro preparazione.

0
782
Cavatelli freschi al sugo di canocchie

I Cavatelli freschi al sugo di canocchie possono essere serviti come prima portata per il cenone della Vigilia di Capodanno, tutti ne saranno entusiasti.  Vediamo il procedimento per la preparazione.

Ingredienti per Cavatelli freschi al sugo di canocchie

  • 500 gr di farina di grano duro
  • 300 ml di acqua

Mettere sulla spianatoia la farina a fontana, versare un po’ di acqua fredda al centro e impastare poca farina. Continuare a versare acqua e a impastare farina avendo cura di raccoglierla, fino al suo esaurimento. Una volta ottenuto un impasto duro coprirlo con un telo e farlo riposare per circa mezz’ora. Infarinare la spianatoia o il tavolo da lavoro, ricavare dall’impasto dei cilindretti di mezzo centimetro di spessore e tagliarli a pezzetti di un centimetro. Prendere ogni pezzetto e aiutandosi con un coltello dalla punta tonda trascinarlo sulla spianatoia dando così vita ai cavatelli. Farli asciugare per qualche ora prima di cuocerli in abbondante acqua salata.

Ingredienti per il sugo di canocchie

  • 300 gr di passata di pomodoro
  • 12 canocchie di media grandezza
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • ½ bicchiere di olio extravergine di oliva
  • Basilico
  • Sale q.b.
  • Peperoncino a piacere

Preparazione per Cavatelli freschi al sugo di canocchie

Per la preparazione dei Cavatelli freschi al sugo di canocchie iniziare sciacquando bene le canocchie, lasciarne 6 integre e dalle altre 6 estrarre la polpa: per rendere più facile l’operazione immergerle per qualche secondo in acqua bollente.

Tritare a parte la cipolla e farla soffriggere in un tegame insieme allo spicchio d’aglio, all’olio e al peperoncino, avendo cura di tenere la fiamma bassa. Mettere poi tutte le cicale, sia quelle intere che la polpa, e sfumare col vino bianco. Una volta evaporato il vino, aggiungere la passata di pomodoro e far cuocere fino a quando il sugo non si sarà concentrato.

A cottura di pasta ultimata, condire con il sugo e decorare con le cicale intere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui