Gli antipasti di Natale come prepararli a Faggiano
Fonte web: pixabay di webandi

FAGGIANO – Noi che teniamo ai prodotti tipici del territorio, in una tavola che si rispetti non devono mancare.

Nel pranzo di Natale diamo molta importanza agli antipasti che aprono la festa.
Per gli amanti del pesce, ecco le alici marinate all’aceto e le squisite cozze gratinate con mollica e prezzemolo.

La caponata è un tripudio di colori e sapori. Profumata con il basilico fresco e oltre ai peperoni e le melanzane, è arricchita con l’uvetta, i capperi e il sedano.

A Faggiamo non ci accontentiamo mai.

Per gli sfiziosi, un buon pane casereccio affettato, può essere presentato come bruschetta arricchita con i pomodori del territorio e con l’aggiunta della burrata a cottura ultimata e un filo d’olio.

Nulla di più buono di una frittura di cavolfiori in pastella e poi olive, formaggi e il capocollo abbinato con i fichi.

Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Per arricchire la tavola si possono preparare anche degli sformati di verdure come le zucchine e i carciofini, oppure la parmigiana che anche noi sappiamo fare.

I friggitelli sono un’altra idea prelibata di queste feste che molti amano preparare. Si sposano bene con i pomodorini e questa frittura è davvero ottima.

Anche i lampascioni sono squisiti fritti, ma si possono anche lessare per chi desidera tenersi leggero.

In attesa del pasto principale un buon bicchiere di vino è quello che ci vuole.