MARTINA FRANCA – Il parco delle Pianelle di Martina Franca è una Riserva naturale regionale orientata che si estende per seicento ettari e occupa buona parte del gradino murgiano sino a Monte Fellone e Specchia Tarantina, oltre i bivi di Villa Castelli, Crispiano e di Mottola, digradando verso Massafra. In questo luogo fantastico il turista viene conquistato da una varietà floristica straordinaria in cui è facile immergersi tra i profumi dei ginepri, mirti e la bellezza delle orchidee selvatiche, di cui quelle più diffuse appartengono al genere Orchis e si possono osservare meglio in primavera. Il parco è ciò che rimane delle Terre Universali che furono concesse agli abitanti del casale Martina nel XIV secolo dal Principato di Taranto sotto il regno degli Angioini.

Parco delle Pianelle oasi naturale

Nel bosco si possono fare escursioni a piedi o in bicicletta per oltre 15 chilometri di sentieri attrezzati ed effettuare anche una breve sosta in una delle aree picnic predisposte all’interno della riserva. L’Ente che si occupa della Riserva ha creato infatti una serie di itinerari da svolgere a piedi all’interno del Bosco, a cavallo e in mountain bike seguendo sentieri segnati su pannelli didascalici. Nel parco delle Pianelle è presente anche una foresteria in cui è possibile pernottare. Da non perdere la Gravina del Vuolo, nota per la presenza della Grotta del Sergente Romano, probabilmente rifugio dell’ultimo brigante di Puglia.

Al parco delle Pianelle flora e fauna straordinari

Bellissimo è il fragneto del parco delle Pianelle, reso ancora più bello anche dalla vegetazione delle rare piante della splendida peonia, il carpino nero e la carpinella. Molto ricca la fauna avicola: tra i rapaci diurni ricordiamo la poiana con il suo lento volo planato, mentre tra i Falconidi vi è il gheppio. Qui è possibile avvistare anche lo sparviere, ma anche l’allocco, il barbagianni e il gufo comune. Un luogo straordinario in cui la natura fa da padrona.