Manduria. Il Primitivo alla conquista della Cina e degli USA

Nuova iniziativa del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria per far conoscere all’estero i suoi vini.

0
434
Manduria. Il Primitivo alla conquista della Cina e degli USA
foto di minka2507

Sta per partire il progetto Primitivo Taste Experience – Il Primitivo di Manduria nei calici cinesi e americani, ammesso al finanziamento Ocm Vino ‘Promozione sui mercati dei Paesi Terzi’.

Da settembre fino a dicembre parte un programma che ha l’obiettivo di promuovere il vino territoriale fuori dall’Europa.

Sono state prescelte due nazioni, la Cina e gli Stati Uniti.

Il progetto è articolato in 4 fasi principali. Dal 26 al 29 settembre il Consorzio ospiterà i buyer cinesi e dal 12 fino al 14 ottobre gli operatori americani.

Con seminari, convegni e masterclass, l’incoming permetterà ai buyer di acquisire le nozioni utili per poter farsi ambasciatori dell’autenticità del vino Doc.

Nel corso dell’iniziativa, si prevede la partecipazione delle aziende ad eventi fieristici come il Denver International Wine Festival (1 e 2 novembre 2018) e Prowine China a Shanghai (13 e 15 novembre).

Adriano Pasculli de Angelis, direttore del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, vede questo progetto di grande utilità per le cantine che possono migliorare l’economia del territorio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui