Ricetta Petto di Tacchino ripieno bardato con pancetta: secondo

Scopri il Petto di tacchino ripieno bardato con pancetta. 

petto di tacchino ripieno

Oggi prepariamo un secondo piatto che unisce il sapore del tacchino a quello delizioso della pancetta e del gustoso ripieno che andremo a preparare insieme.

Petto di tacchino ripieno e bardato con pancetta

Ecco un secondo piatto gustosissimo, ma semplicissimo da realizzare: una ricetta squisita da proporre come alternativa al tradizionale arrosto di tacchino.

Il petto di tacchino bardato con pancetta arrotolato e ripieno è  buonissimo appena fatto, ma è ottimo anche il giorno successivo.

Servito con delle verdure saltate in padella o con un’insala mista o ancora con delle gustosissime patate al forno, è il piatto perfetto per il pranzo della domenica o delle feste.

Scopriamo come realizzare questo secondo di carne che conquisterà sicuramente tutti.

Scopriamo insieme la ricetta del Petto di Tacchino ripieno al forno

  • Dosi: 6 persone
  • Difficoltà: bassa
  • Calorie: 520 kcal per porzione
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 70 minuti
  • Costo: bassi

Ingredienti per la ricetta del petto di tacchino bardato von pancetta arrotolato e ripieno

  • Petto di tacchino: 1 kg
  • Pancetta arrotolata: 200 g
  • Parmigiano reggiano: 50 g
  • Fontina: 200 g
  • Olive verdi: 20
  • Farina: 30 g
  • Brodo q.b.
  • Aglio: 1 spicchio
  • Erbette aromatiche essiccate: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Vino bianco: 1 bicchiere
  • Olio extravergine di oliva: q.b.

Procedimento per la preparazione del petto di tacchino bardato von pancetta arrotolato e ripieno

  1. Disporre metà delle fette di pancetta sulla spianatoia e adagiarvi il petto di tacchino.
  2. Aggiungere la fontina tagliata a cubetti e le olive tritate grossolanamente.
  3. Spolverare il tutto con il parmigiano reggiano e con delle erbette aromatiche essiccate.
  4. Arrotolare il petto di tacchino, avvolgendolo con la pancetta rimanente, legarlo con dello spago da cucina, aggiungendo un rametto di rosmarino.
  5. Infarinare l’arrotolato di tacchino, disporlo in una casseruola con un po’ d’olio e farlo rosolare a fuoco vivace da ogni lato.
  6. Unire il vino bianco, farlo evaporare, aggiungere un mestolo di brodo e coprire con un coperchio.
  7. Far cuocere il rotolo per una ventina di minuti, avendo cura di girarlo alcune volte.
  8. Lasciar raffreddare la carne, dopodiché eliminare lo spago e tagliarla a fettine spesse 2 cm circa.
  9. Ripassare le fettine di petto di tacchino bardato con pancetta arrotolato e ripieno nel fondo di cottura.
  10. Servire il piatto ben caldo, accompagnato da verdure di stagione o patate al forno.

Conservazione

Il petto di tacchino bardato con pancetta arrotolato e ripieno può  essere riscaldato in forno aggiungendo un mestolo di brodo, ma è  buonissimo anche freddo. Può essere anche congelato crudo per cucinarlo in caso di ospiti improvvisi.

Consiglio

Il petto di tacchino può essere farcito in modi diversi, ad esempio con prosciutto cotto, funghi e scamorza, con frittata, prosciutto e fontina, con salsiccia, castagne secche e mele a cubetti…Insomma basta dare libero sfogo alla fantasia per trasformare il petto di tacchino in un piatto  delle feste.

Scopri con noi anche la Ricetta Fettine di Vitello Impanate e Fritte: secondo piatto!