Taranto. La morsa del gelo costringe la raccolta anticipata di ortaggi e piante da frutto

Il Presidente della Coldiretti Puglia, Gianni Cantele chiede che vengano liberate le strade di campagna per accelerare le consegne dei prodotti agricoli.

0
532
Taranto

Viste le condizioni meteo che non accennano a migliorare, la Coldiretti Puglia sta spingendo ad accelerare la raccolta dei prodotti agricoli per evitare il disastro.

In queste ore, si sta provvedendo in anticipo a fare la raccolta dei prodotti agricoli del territorio. Si teme che con le gelate notturne si possano rovinare velocemente.

In provincia di Foggia con la raccolta dei cavolfiori e di Bari con i mandorli e i ciliegi.

Il Presidente della Coldiretti Ricorda quando nel 1985, le gelate avevano compromesso gravemente le produzioni.

Ciò che si teme è che la fioritura anticipata dei mandorli, dei ciliegi, dei peschi, degli albicocchi e di altre piante da frutto, venga compromessa dal gelo e che perciò non dia i frutti.
Per quanto riguarda i vigneti, se le condizioni del tempo andranno a peggiorare, con un ulteriore calo termino, si rischia di compromettere la produzione di uva a lungo termine.

Si sta provvedendo a rendere più agibili le strade per facilitare la consegna dei prodotti alimentari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui