Taranto. La scarcella di Pasqua, buona tutto l’anno.

In ogni regione d'Italia prende diversi nomi e in Puglia si chiama Scarcella. Si tratta di un intreccio di pasta frolla con incorporato un uovo sodo. Arricchito con codette di zucchero o pezzetti di cioccolata.

0
432
Taranto. La scarcella di Pasqua, buona tutto l'anno.

A Taranto, come in molte località del sud, nelle festività ci si diletta nella preparazione di questo dolce che si porta anche in dono ad amici e parenti.

Tradizionale è prepararlo a Pasqua,  ma è talmente buono che amiamo proporlo tutto l’anno.

Ecco quali sono gli ingredienti.
500 gr di farina 00
100 gr di zucchero
3 uova
10 gr di ammoniaca per dolci
scorza grattugiata di 1 limone
50 gr di latte tiepido
50 gr di olio evo
1 pizzico di sale
latte per spennellare
per decorare
uova sode
codette colorate
Formine di animaletti in carta

Procedimento
Impastate la farina con lo zucchero e aggiungete uno per volta le uova. Unite l’ammoniaca sciolta nel latte tiepido e mescolate il tutto aggiungendo a filo anche l’olio.
Lavorate l’impasto con le mani e lasciatelo riposare coperto.
Su una spianatoia, utilizzate dei pezzi d’impasto per volta e ricavate delle forme oppure realizzate delle trecce a piacere, liberando la vostra fantasia.
Ponete al centro di ogni forma un uovo sodo. Infine spennellate con il latte e decorate con le codette.
Infornate per 40 minuti a 170°C.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui