Arrestato il sedicente Messia in Siberia

0
70
Sergei Torop nuovo messia
Sergei Torop

E’ stato arrestato con accuse gravi e pesanti, estorsione e violenza psicologica ripetuta sui componenti della sua setta religiosa alla quale diceva di parlare per conto di Dio che gli aveva affidato il comando terreno.

Arrestato in Siberia, si chiama Sergei Torop

Arrestato dagli agenti del servizio di sicurezza federale e dalla polizia, in Russia, il sedicente Messia si chiama Sergei Torop ma è conosciuto come Vissarion, così si faceva chiamare da circa 30 anni. Secondo le accuse Vissarion ha estorto denaro a tutti i seguaci della setta e li ha sottoposti per anni a ripetuti abusi psicologici. È stato portato via insieme a due suoi collaboratori, in elicottero. Uno dei collaboratori, un ex batterista, era il suo braccio destro.

L’uomo ha 59 anni, ex agente del traffico, nel 1989 ha perso il lavoro. Successivamente ha formato un movimento religioso: La chiesa dell’ultimo testamento. Oggi afferma di essersi risvegliato proprio in quell’anno, complice la caduta dell’Impero sovietico e di aver formato la sua chiesa. Gli adepti sotto il suo comando erano tantissimi, migliaia che vivono oggi in villaggi remoti.

Gli anni della chiesa si contano dall’anno della sua nascita

Vissarion ha raccontato la sua storia agli adepti affermando di essere il prescelto di Dio padre. Il figlio di Dio, Gesù, inviato sulla Terra per porre ordine tramite rigide regole. Secondo quanto detto dall’uomo Dio parla attraverso lui, osserva gli uomini da un’orbita vicino alla Terra, non avendo modo per comunicare con loro ha scelto lui come messaggero.

La setta, fondata sul veganismo, vieta l’uso di denaro e gli sfarzi. Ma ciò che è apparso assurdo agli inquirenti è che gli anni nella sua chiesa si contano a partire dal 1961 ovvero dall’anno della sua nascita, mentre il Natale è istituito giorno 14 gennaio, giorno del compleanno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui