CANADA – Era stata condannata per blasfemia Asia Bibi e dopo 8 lunghi anni di carcere è finalmente libera.

Lo ha comunicato il Ministro degli Esteri pachistano e la notizia è stata confermata dall’avvocato di Asia Bibi, Saif Malook.

Ha scontato otto anni in carcere in Pakistan perché condannata per blasfemia ed ora è arrivata in Canada per ricongiungersi con la propria famiglia.

La donna di fede cattolica e madre di 5 figli, era al centro di un caso giudiziario di cui se ne parlava da dieci anni e nel mese di ottobre scorso, vi era stata la sentenza di morte che ha scatenato proteste di massa con violenza e omicidi.

La vicenda è accaduta quando, mentre era a lavoro, si era trovata a discutere con altre lavoratrici di fede musulmana, le quali l’hanno denunciata, perché secondo loro, la donna aveva offeso il Profeta Maometto.

La sua storia ha attirato l’attenzione mondiale sull’estremismo nel Paese, dove la blasfemia è ritenuta reato punibile con la pena di morte.

Bibi si è ricongiunta con le sue figlie.