Centomila morti negli Stati Uniti per Covid 19

Oltre centomila morti per Coronavirus negli Stati Uniti d'America, il New York Times ricalcola tutti i dati

0
125
Covid-19 - coronavirus

La soglia dei centomila morti negli Stati Uniti oramai è stata superata. I decessi legati al Coronavirus hanno raggiunto una quota molto alta. Secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins, in tutto il mondo ci sono 5,6 milioni di casa almeno. I paesi più colpiti sono in quest’ordine gli Stati Uniti d’America, con i suoi contagi di oltre un milione e 600 mila persone, ma anche il Regno Unito con 37130 morti. A seguire c’è l’Italia, che è quasi arrivata alla quota di 33 mila morti.

Oltre centomila morti negli Stati Uniti, la denuncia

Il New York Times ha calcolato la quota di oltre centomila morti negli Stati Uniti. Intanto il bilancio sembra destinato a salire. La pandemia del Coronavirus è una di quelle più letali in tutta la Storia dell’America. In particolare, adesso il problema si sta anche spostando. Infatti, l’America Latina è diventato un nuovo epicentro della pandemia. Il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha spiegato che ora si deve cercare di mettere in campo delle strategie di prevenzione certe. Per quanto riguarda invece, il resto del mondo la situazione non sembra delle migliori anche se in realtà, c’è un leggero rallentamento.

I dati dei decessi del contagio nel mondo

Con i suoi oltre centomila morti Stati Uniti d’America sono quelli con un prezzo più alto. Però anche nel Regno Unito e in Italia i casi sono numerosi e superano la soglia dei 30 mila. Inoltre, in questo periodo si sta cercando di capire anche come si sta muovendo il virus nell’altra parte dell’emisfero. Nella Corea del Sud vi sono 49 nuovi casi e la nascita di nuovo focolaio in un magazzino di merci a Bucheron. Ora si cerca di tenere la situazione sotto controllo il più possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui