Conte: fase due a partire dal 4 maggio uguale per tutta l’Italia

Conte durante l'incontro alla Camera e successivamente al Senato afferma che la fase due partirà per tutta l'Italia in egual modo. Niente differenze regionali.

0
149
giuseppe conte

Il prossimo decreto che verrà fatto per l’emergenza Covid-19 prevede misure come: distanziamento e mascherine sino a quando non sarà disponibile il vaccino e una terapia sicura.

Verranno stanziati anche altri 50 miliardi per aiutare l’Italia. Queste alcune delle informazioni date da Conte durante il suo discorso prima alla Camera dei Deputati e successivamente in Senato ha spiegato anche come ci si sta organizzando per la Fase 2 che se i numeri permettono, dovrebbe partire il 4 maggio.

Per la ripartenza, afferma Conte, si sta elaborando un programma che prevede le riaperture in modo progressivo e omogeneo su tutto il territorio nazionale. Questo programma permetterà la riapertura di gran parte delle attività, riuscendo al contempo a mantenere sotto controllo il contagio.

La prossima sarà una fase molto complessa, ma bisogna uscire dall’attuale regime di restrizioni, per preservare anche l’integrità del tessuto produttivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui