Coronavirus: 7 mila persone ferme al porto di Civitavecchia, per 2 casi sospetti

A bordo dell'ospedale della nave da crociera sono ferme due persone con una febbre sospetta la cui causa potrebbe essere il coronavirus.

Coronavirus: caso sospetto a Bari dalla Cina

A bordo di una nave da Crociera 7 mila persone sono ferme, in attesa di un riscontro per due persone che potrebbero essere affette da un coronavirus.

Marito e moglie provenienti dalla città di Macao sono stati messi in isolamento, infatti la moglie al momento presenta forti problemi respiratori e febbre, l’uomo non ha sintomi ma potrebbe essere anche lui affetto data la vicinanza alla moglie. Nel frattempo gli altri 7 mila passeggeri non possono lasciare la nave.

La coppia ha preso la nave a Savona dopo il suo arrivo il 25 gennaio all’aeroporto di Malpensa. Adesso la Capitaneria di Porto sta gestendo tutte le varie operazioni nel porto di Civitavecchia. Mentre la direzione marittima della Guardia Costiera afferma che si è in attesa di conoscere l’esito delle verifiche che si stanno conducendo sui due pazienti. La situazione è sotto controllo e non ci sono motivi di preoccupazione sulla nave.

Anche il sindaco di Civitavecchia afferma che la situazione sul caso sospetto di coronavirus al porto di Civitavecchia è posto all’attento controllo degli enti coinvolti.

Le autorità marittime e sanitarie sono state attivate nell’immediato e si stanno seguendo i vari protocolli per il monitoraggio del caso, grazie anche all’ottimo lavoro da parte dell’Asl Roma 4 e del direttore generale Quintavalle, e naturalmente del Capitano di porto Vincenzo Leone.