Frappè alla candeggina:3 poliziotti avvelenati

Frappè alla candeggina: tre agenti di polizia di New York finiscono in ospedale, paura nella Grande Mela

0
62
Frappè alla candeggina

A New York è stato servito un frappè alla candeggina per tre agenti della polizia. Il Milkshake era contaminato, probabilmente con disinfettante. I poliziotti dopo averlo bevuto sono finiti di corsa in ospedale. Gli agenti erano in servizio a Manhattan e stavano facendo la guardia alle proteste successive alla morte di George Floyd. Hanno fatto una pausa per prendere qualcosa quando sono finiti sotto l’effetto del milkshake contaminato. Subito la corsa in ospedale, per fortuna non dovrebbero essere in pericolo di vita.

Frappè alla candeggina, s’indaga

Non è ancora chiaro se il frappè alla candeggina venduto agli agenti di polizia fosse frutto di un gesto premeditato oppure se si trattava invece, di un errore dovuto forse ad uno scarso risciacquo dell’accessorio di conteneva il frullato. Per fortuna, gli agenti non sono gravi, ma il timore che possa esserci una guerra in alto tra persone civili e polizia. In tutto il paese crescono le accuse nei confronti degli agenti di polizia stanno avendo un vero e proprio crescendo e questo chiaramente sta minando la tranquillità dell’interazione. In queste settimane, diverse posizioni che non ha ricevuto minacce addirittura ci sono stati feriti e morti tra le forze di polizia.

Le proteste per la morte di George Floyd

Dopo l’episodio del frappè alla candeggina a New York si cerca di capire se vi è una connessione con la morte di George Floyd e delle proteste che ha scatenato. Ecco perché, la cosa ideale sarebbe quella di andare a capire effettivamente quali sono le posizioni del titolare del negozio oppure se qualcuno è potuto intervenire sul cocktail che poteva essere potenzialmente mortale. Di certo, la catena rispetto a questo episodio si è detta inorridita, soprattutto qualora dovesse emergere un episodio di questo genere, ovvero che si sia trattato di un gesto fatto in maniera premeditata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui