Giornalista si lascia andare a pratiche autoerotiche in diretta Zoom

Giornalista del New Yorker, Jeffrey Toobin si tocca durante una videochiamata e viene sorpreso dai colleghi.

0
103
Jeffrey Toobin
Jeffrey Toobin

Il periodico ha preso una decisione inequivocabile: sospenderlo e avviare un’inchiesta interna. Mentre era al lavoro, è stato beccato dagli altri colleghi del giornale e dalla radio mentre si toccava in videochat Zoom. Il giornalista giustifica l’atto imbarazzante affermando di essere consapevole di aver commesso un errore stupido e di dover pagare le conseguenze.

Giornalista non si accorge della telecamera e condivide con tutti un momento privato

Giornalista sospeso dal suo incarico perchè pensando che la telecamera fosse disattivata si è lasciato andare a pratiche autoerotiche. Oggi non può fare altro che scusarsi con tutti, famiglia, amici e colleghi. Questa è stata l’unica azione pubblica.

Due persone presenti durante il fatto hanno affermato di averlo visto parlare al telefono, nel frattempo si toccava, poi ha chiuso la chiamata ed è tornato ai suoi affari senza accorgersi della loro presenza.

Professionista dalla lunga carriera manda in fumo tutto per un errore banale

L’email del giornalista è stata disabilitata, nel frattempo è sparito dai social network ormai dal 13 ottobre ovvero giorno in cui si sono svolti i fatti. L’uomo ha soltanto partecipato ad una trasmissione televisiva senza rilasciare dichiarazioni in merito. Tutto il mondo oggi sta parlando della questione. Il giornale ha preso una bella batosta anche perchè si tratta di uno dei giornalisti migliori, uno dei professionisti dai quali non ci si sarebbe potuto aspettare qualcosa di simile. Un atto banale che ha mandato in fumo una lunga carriera.

A parlare dei fatti è stato in primis l’editore del New Yorker che ha scritto un’email a tutti i membri del suo staff e così ha spiegato la questione dichiarando di avere avviato un’indagine. Il signor Toobin invece è in ferie forzate ed ha deciso di non rispondere a coloro che si stanno occupando della questione e che gli stanno dedicando articoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui