MAROCCO – In occasione del Ramadan, gli oltre 6mila mq destinati ai tradizionali bagni di vapore, che sono annessi alla moschea, sono finalmente aperti al pubblico.

Gli interventi di restauro sono stati eseguiti dal 2017 e hanno consentito di rinnovare le parti strutturali. Dopo questo lungo restauro, gli Hammam della Moschea Hassan II di Casablanca, da questo mese possono essere utilizzati dai fedeli.

Dal momento dell’apertura, si sta avendo già una buona risposta da parte dei turisti e degli stessi marocchini.

La Moschea Hassan II è l’unica del Marocco aperta anche a chi appartiene ad una religione diversa da quella musulmana. E’ stata costruita per volere del re del Marocco Hassan II e con il contributo dei cittadini; sono occorsi 655.000 dollari, una cifra astronomica per l’epoca. Può contenere fino a 105.000 fedeli.

Gli Hammam sono costituiti da stanze di vapore con temperature diverse e ambienti privati per il bagno e gli spogliatoi. I visitatori possono beneficiare anche di una piscina di acqua di mare. Nelle sale da tè, sia uomini che donne rigorosamente divisi, possono trascorrere del tempo in pieno relax.