Il Made in Italy porta a Eataly Parigi le specialità agroalimentari pugliesi

Arrivano le eccellenze di 500 produttori.

0
100

Eataly Parigi le specialità agroalimentari italiane e regionali
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook / Eataly Paris Marais.
PUGLIA – Il patrimonio pugliese sta facendo il giro del mondo e da Eataly Bari, arriva a Parigi dove Eataly ha aperto da poche settimane, in un locale di 4000 mq.
Ci sono voluti 12 anni per concretizzare questo sogno e ora, i parigini potranno assaporare tutte le bontà italiane.
Le oltre 1000 specialità agroalimentari pugliesi che hanno conquistato gli scaffali italiani, si stanno facendo largo fino all’ Eataly Parigi.

Oscar Farinetti, fondatore della catena Eataly ha voluto fare per un giorno, un viaggio nella bontà del Made in Italy.

Nella giornata di ieri ha condotto gli ospiti ad esplorare il moderno store di Bari che rappresenta molto più di uno dei 39 negozi nel mondo.

Eataly dà la possibilità di assaggiare e apprezzare la cucina italiana andando in giro per il mondo. E’ una sorta di mini rivoluzione che parte da Bari, che dal 2013 ha reso internazionali i prodotti del territorio che ora si possono apprezzare anche a Parigi.

La tradizione italiana e quella pugliese in particolare, dello street food con la sicurezza igienico sanitaria e con delle ricette semplici e gustose come quelle della cucina di casa, ma realizzate da uno chef professionista, sono le emozioni che propone Eataly Bari.

Prezzi democratici e più bassi, calibrati sulla concorrenza locale sono le caratteristiche delle nuove proposte“.

Farinetti si è anche soffermato sulle cucine del Mercato che in Puglia rappresentano il fornello pronto per la carne e per il pesce che viene pescato e mangiato.

Al Eataly Bari, il cliente ha tutto a portata di mano, con un banco carni e pesci da cui può sceglier cosa mangiare, sederci a tavola e attendere lo chef che lo cucina.

Eataly Paris nato da poco, è aperto tutti i giorni e offre 7 punti di ristorazione dove si trova la pasta fresca, la pizza, il caffè, il gelato e l’osteria del vino. Insomma il meglio dei prodotti italiani, ma anche quelli regionali.