Grande emozione per il lancio della Soyuz, nella base di Baikonur, in Kazakistan

Il lancio è stato guidato da Luca Parmitano, comandante della Stazione Spaziale.

0
281
Lancio della Soyuz, nella base di Baikonur, in Kazakistan

KAZAKISTAN – Con una partenza prevista per le 18:28 circa, è avvenuto il lancio della Soyuz guidata dal comandante italiano Luca Palmisano, astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa).

L’equipaggio in attesa della partenza ha ascoltato della musica e tra i brani selezionati su Spotify, sono stati scelti “Should I Stay or Shoul I Go” dei Clash, “Livin’On The Edge degli Aerosmith, “Learning To Fly” dei Pink Floyd, “Luna” di Jovanotti, “Strawberry Fields Forever” dei Beatles e, naturalmente, “Space Oddity” di David Bowie.

L’equipaggio della Missione Expedition 60, è composto dall’americano Andrew Morgan e dal russo Alexander Skvortsov e dal momento della partenza giungerà in sei ore presso la Stazione Spaziale internazionale.

In diretta è stato possibile assistere alla preparazione degli astronauti che si sono vestiti e poi hanno salutato, prima del lancio e poi l’arrivo alla Iss per iniziare la missione Beyond, la seconda missione Esa di lunga durata, dopo quella del 2000.

Dopo 50 anni dallo sbarco sulla Luna, il 20 luglio del 1969, si continua a ripetere quella spettacolare esperienza.

Per l’astronauta catanese Luca Parmitano si tratta del secondo volo, mentre per Alexander Skvortsov è il terzo ed è il primo per Drew Morgan.

Astroluca affronterà passeggiate spaziali ed eseguirà esperimenti utili a preparare l’uomo verso viaggi sempre più avventurosi sulla Luna e su Marte.